Aceto o non aceto? Balsamico o non balsamico?

Le due parole aceto e balsamico, a differenza della sua denominazione intera Aceto Balsamico di Modena Igp, non sono tutelati dalla normativa europea. La questione nasce sulla scia della celebre sentenza sul Tocai/Tokaji che vide protagoniste l’Italia e l’Ungheria. In Ungheria il nome Tokaji definisce un luogo geografico, in quanto il Tokaji è una regione dell’Ungheria, in Italia il termine Tocai  indica la specie di un vitigno e quindi non può essere un prodotto esclusivo del paese in questione.

Di conseguenza soltanto il nome geografico può essere  tutelato e non può essere utilizzato da altri.  Nel caso dell’Aceto Balsamico di Modena l’intera denominazione non fa riferimento all’aerea geografica della città di Modena. Ecco come la questione della tutela del nome ha infuocato le commissioni di tutta l’Europa.

La Corte di Giustizia Ue ha sollevato tale problematica riguardante l’utilizzo dei due termini che presentano uno significato generico e non un vero e proprio senso denotativo del prodotto. La Corte federale tedesca ha inoltrato il quesito alla corte di Lussemburgo, al fine chiarire se la denominazione “Aceto Balsamico di Modena”  possa bastare da garante senza far riferimento ai due singoli termici di denominazione globale e non geografica.

La Corte, pertanto ha dichiarato che la protezione della denominazione non ha a che fare con i due termini singoli ma con tutta la denominazione in toto in quanto, è identificativa di un prodotto avente una fama nazionale e internazionale. I magistrati di Lussemburgo spiegano che i due  termini “aceto” e “balsamico” compaiono anche nelle altre due DOP italiane registrate e cioè “Aceto balsamico tradizionale di Modena” e “Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia” senza che il loro utilizzo pregiudichi la loro protezione IGP.

La sentenza quindi definisce il termine balsamico come una mera traduzione in lingua italiana di un aggettivo utilizzato per descrivere una caratteristica del prodotto. I singoli termini “aceto” e “balsamico” non sono geografici e sono quindi riproducibili, di conseguenza possono esistere più aceti balsamici.