I benefici del pistacchio!Ecco tutto quello che non sapevi!

I pistacchi, come tutta la frutta secca, sono frutti ad elevato contenuto calorico (circa 570 kcal per 100 grammi), ma sono altrettanto ricchi di proprietà nutritive. I pistacchi sono costituiti dal 2 % circa di acqua, 21 % circa di proteine, 45 % di grassi, 10 % di fibre e 8 % di zuccheri. I minerali presenti in maggiori quantità nei pistacchi sono calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio, manganese e rame. Tra le vitamine più abbondanti troviamo quelle del gruppo B (soprattutto la B1 e la B6) e le vitamine A, C, E, K e folati. I pistacchi sono inoltre ricchi di antiossidanti, che contrastano i radicali liberi responsabili del danno ossidativo e dell’invecchiamento cellulare. I più abbondanti sono il beta-carotene, la luteina e la zeaxantina.

Mangiare pistacchi è un ottimo modo per prevenire le malattie cardiovascolari.

Grazie al suo contenuto in fitosteroli, arginina, resveratrolo e luteina, il pistacchio:

  • Riduce l’ipertensione.
  • Riduce il colesterolo.
  • Si prende cura dei muscoli del cuore.
  • Previene l’aterosclerosi.Grazie al contenuto di fitosteroli, e di grassi monoinsaturi e polinsaturi, i pistacchi sono in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue diminuendo di conseguenza il rischio di malattie cardiovascolari. Il colesterolo cattivo viene inoltre ridotto anche dalla presenza delle fibre.L’elevato contenuto di antiossidanti nei pistacchi fa sì che il loro consumo regolare possa fornire un aiuto molto importante nella lotta contro i tumori in particolare prevenendoli. Gli antiossidanti, infatti, proteggono le cellule dai radicali liberi che provocano i danni ossidativi alla base della formazione del cancro.I pistacchi presentano un elevato contenuto di vitamina B6 o piridossina che è essenziale per alcune funzioni del sistema nervoso. Questa vitamina, infatti, è necessaria per la sintesi di alcuni neurotrasmettori ed è fondamentale per sintetizzare la mielina, una struttura che protegge il sistema nervoso e permette la comunicazione tra i neuroni.