Mangiare carne per dimagrire funziona? Ecco la risposta

Da qualche tempo a questa parte, i mass media e una pubblicità abbastanza martellante, parlano in modo sempre più insistente del miracoloso potere dimagrante che avrebbe la carne, o meglio, un regime dietetico che preveda l’assunzione praticamente esclusiva delle sole proteine animali.

Secondo certi guru dell’alimentazione, mangiare carne farebbe dimagrire di molti chili in poco tempo.

Ma è vero?

Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

Le diete iperproteiche

Le diete iperproteiche sono diventate una specie di moda (pericolosa) del momento.

La loro caratteristica essenziale è quella di fondarsi sul consumo massiccio, quando non addirittura esclusivo, della carne e delle proteine animali allo scopo di perdere peso, possibilmente tanto e in fretta.

Il meccanismo su cui si basano consiste nel provocare un aumento del metabolismo basale, stimolando la lipolisi e, di conseguenza, il dimagrimento.

Ciò vuol dire che, in effetti, nutrirsi di sola carne e proteine animali per un certo periodo può far perdere diversi chili, ma con risvolti sulla salute tutt’altro che positivi e, anzi, addirittura pericolosi.

Le diete fai da te, o comunque sbilanciate, in particolare quelle iperproteiche, portano sempre scompensi a livello organico che possono avere conseguenze anche molto gravi.

Vediamo il perché.

Perché le diete iperproteiche fanno male?

Le diete che prevedono il consumo esclusivo o quasi di carne, sono altamente sbilanciate e pericolose, oltre che ingannevoli.

Anche se i grassi visibili si eliminano infatti, l’organismo ne assimila troppi al suo interno.

Carne, uova e formaggi, di per sé, sono fra gli alimenti a maggiore contenuto di grassi in assoluto.

Le conseguenze sulle arterie, il fegato, i reni ed il cuore possono essere ingenti.

Un surplus di proteine e grassi provoca, fra l’altro, problemi di digestione, stanchezza eccessiva, mal di testa frequenti, alitosi (alito cattivo), affaticamento epatico e renale (ecco perché il divieto è tassativo per chi soffre di patologie a carico di fegato e/o reni).

Gli effetti collaterali delle diete iperproteiche quindi, come si può vedere, sono tutt’altro che trascurabili e, a lungo andare, esse potrebbero compromettere lo stato di salute in maniera irreparabile.

Un altro aspetto negativo di questo tipo di regimi inoltre, sta nell’eliminazione pressoché totale di frutta e verdura, una vera follia da evitare assolutamente.

La scienza ha dimostrato da tempo i danni che una dieta priva o troppo povera di vegetali è in grado di apportare al corpo e alla mente.

Frutta e verdura, fra l’altro, sono una fonte indispensabile di vitamine e sali minerali, la cui carenza finisce inevitabilmente per compromettere in modo grave lo stato di salute generale.

Eliminare i vegetali dalla dieta vuol dire farsi del male ed incorrere in rischi enormi, i quali si amplificano ulteriormente nel caso si assumano quantità esagerate di proteine animali.

Se sei tentato dalla dieta a base di sola carne infine, ecco un altro motivo per desistere: i chili persi si recuperano con gli interessi non appena si riprende a mangiare normalmente.

Insomma, in conclusione, mangiare solo carne può far dimagrire ma fa male e va decisamente evitato a favore di un’alimentazione sana ed equilibrata.