Mangiare mirtilli non lavati: ecco cosa può accadere

Mangiare mirtilli non lavati: ecco cosa può accadere

Mangiare mirtilli non lavati non è una buona abitudine, sono uno tra i frutti di bosco con più proprietà. Vediamo cosa può succedere se li mangi non lavati 

Mangiare mirtilli non lavati cosa succede 

Mangiare mirtilli non lavati non dovrebbe accadere però, spesso se li trovi mentre passeggi, potresti essere colto dal desiderio di mangiarli. Ne esistono diverse specie ma quella più diffusa è a fusto alto con le foglie verde pallido. Il mirtillo ha un colore scuro tendente al nero e contiene molti elementi benefici per l’organismo come i flavonoidi, la vitamina A e C, sali minerali e la mirtillina che possiede una caratteristica specifica: rafforza e rende più elastici i vasi sanguigni. Tra i vari benefici dei mirtilli sono indicati nel caso di disturbi della circolazione o per la fragilità capillare. Migliorano la vista e hanno un effetto antiossidante per evitare la formazione dei radicali liberi. Sono particolarmente indicati anche i mirtilli in gravidanza in caso di nausea. Il fegato riesce a beneficiarne in modo appropriato perché aiutano a metabolizzare i grassi e lo proteggono dai radicali liberi. L’effetto antisettico contrasta la cistite.

Puoi coltivare i mirtilli anche nel tuo giardino poiché si tratta di una specie molto resistente al freddo. Presta attenzione solo alla siccità estiva perché le radici sono molto delicate. Puoi raccogliere i mirtilli da marzo a ottobre mentre le bacche di mirtillo le raccogli in estate. Potresti mangiarne al giorno una quantità che non dovrebbe superare i 90 grammi. 

I mirtilli sono sconsigliati se soffri di calcoli renali oppure se assumi farmaci anticoagulanti perché potrebbero interferire con la loro efficacia. Avrai certamente visto anche mirtilli surgelati al supermercato, spesso però accade che dopo essere stati scongelati non conservino più il loro gusto e la loro compattezza. Meglio acquistare mirtilli freschi e conservarli solo un paio di giorni in frigorifero. 

Come mangiare i mirtilli

Le calorie dei mirtilli ogni 100 grammi sono solo 25. Il suo consumo è prevalentemente fresco oppure per preparare delle marmellate ai mirtilli. Se consumi mirtilli freschi, l’apporto vitaminico resta inalterato perché, purtroppo, la cottura riduce l’effetto benefico. Potresti gradire anche il succo di mirtillo che dovrebbe essere assunto al mattino a stomaco vuoto. Se il gusto non ti sembra piacevole puoi diluirlo in poca acqua. Il decotto invece deve essere preparato con le bacche ed è utile soprattutto in caso di diarrea.

I mirtilli a colazione possono essere un valido ingrediente da aggiungere allo yogurt e possono essere usati come spuntino pomeridiano. Arricchiscono le torte ai frutti di bosco o gustare un buonissimo gelato ai mirtilli. Se invece volessi avere delle indicazioni su delle ricette con i mirtilli puoi preparare dei dolci come i muffin ai mirtilli, i pancake ai mirtilli o la cheesecake ai mirtilli. 

L ‘acqua aromatizzata ai mirtilli è molto indicata durante il periodo estivo: acquista un barattolo in vetro e sul fondo metti i mirtilli aggiungendo qualche foglia di menta e una fettina di limone. Il tutto devi lasciarlo riposare in frigo per circa due ore e servirla sempre fredda. Si conserva per circa 3 giorni. Ma se cerchi qualcosa che non sia solo dolce, prepara il risotto ai mirtilli: una ricetta tanto popolare quanto gustosa.