Pescara, uomo arrestato, accuse di atti sessuali su minori

Un uomo di 44 anni, Pescarese, è stato arrestato dai Carabinieri di Popoli, in provincia di Pescara, con le pesanti accuse di atti sessuali su minori e prostituzione minorile.

Il pedofilo lavorava in centri sportivi tra Manoppello, Scafa e Chieti, adescando molti minori, sia maschi che femmine, avevano tutti meno di 16 anni, prima si mostrava come amico, per ottenere la loro fiducia e dopo in cambio di vestiti, soldi o viaggi li abusava, incitando atti violenti nei suoi confronti oppure li costringeva ad avere rapporti di sadomaso con se stesso, richiedendo a volte anche pratiche feticiste.