Bacche di Goji: cosa accade se ne mangi un cucchiaio al giorno 

Le bacche di goji hanno molte proprietà benefiche per l’organismo e sono diventate un cibo salutare di tendenza degli ultimi anni. Cosa accade se ne mangi un cucchiaio al giorno? Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulle bacche di goji.

Le bacche di goji

Le bacche di goji sono originarie del Tibet. Simili alle fragole come sapore, si consumano generalmente essiccate o sotto forma di succo. Un consumo quotidiano di bacche di goji permette al nostro corpo di appropriarsi di preziosi nutrienti.

Le bacche di goji sono ricche di aminoacidi, fibre, vitamine del gruppo B C ed E e minerali come magnesio e potassio. Un cucchiaio al giorno di bacche di goji vi permetterà di avere più energia per affrontare la giornata.

Le bacche di goji sono ricche di antiossidanti, contrastano l’invecchiamento cellulare e l’azione dei radicali liberi, migliorano la circolazione sanguigna, rafforzano le difese immunitarie e, assunte giornalmente, permettono di avere un organismo al massimo dell’efficienza.

Un cucchiaio al giorno di bacche di goji aiuta la perdita di peso: l’intestino esplica le sue funzioni al meglio per cui si eliminano stitichezza e pancia gonfia; il metabolismo si regola e con esso il colesterolo e gli zuccheri nel sangue; il senso di sazietà è favorito.

Mangiando tutti i giorni le bacche di goji, ricche di carotenoidi, la vista migliora e si prevengono malattie degenerative della retina.

Bacche di goji: un cucchiaio al giorno sì, ma per quanto tempo?

Un quantitativo di 100 grammi di bacche di goji apporta al nostro organismo 340 calorie. Per  riscontrare i benefici che abbiamo elencato nel paragrafo precedente, sarà necessario consumare  il cucchiaio giornaliero di bacche di goji per almeno un mese. Passato questo tempo, si potrà poi scegliere di continuare a mangiare o meno le bacche oppure interrompere e consumarle ciclicamente, al bisogno.

Potete mescolare il cucchiaio di bacche di goji nello yogurt o in una macedonia. Se al cucchiaio preferite invece sorseggiare il succo di bacche di goji, il quantitativo quotidiano da rispettare dovrà essere pari a 120 ml.

Forse non immaginate che le bacche di goji possono anche diventare un salutare condimento per accompagnare un primo piatto. Con le bacche di goji potrete ad esempio realizzare una gustosa variante degli spaghetti aglio, olio e peroncino, sostituendo quest’ultimo con le bacche di goji.

Vi basterà preparare la pasta come di consueto quindi preparrare il sugo facendo rosolare due spicchi di aglio in una padella con dell’olio per qualche minuto. A metà cottura aggiungerete il cucchiaio di bacche di goji. Cotta la pasta, la farete scolare e poi saltare nella padella del sugo.

Bacche di goji: controindicazioni

Il consumo di bacche di goji ha delle controindicazioni? Sì. Le bacche di goji interferiscono con l’azione dei farmaci anticoagulanti e devono essere valutate con attenzione in caso di diabete. 

Particolare attenzione anche per  i soggetti allergici e per le donne in gravidanza, che devono evitare il consumo quotidiano delle bacche di goji.