Enrico Brignano – Chi è la moglie e chi sono i figli – FOTO

Tra i comici/cabatteristi più apprezzati, Enrico Brignano è anche un attore teatrale e televisivo decisamente noto, nonchè presentatore di diversi programmmi televisivi di successo.

Esordi e carriera

Enrico nasce il 16 maggio 1966 nel quartiere Dragone di Roma e fin dalla giovanissima età è direzionato verso la carriera di comico, frequentando l’Accademia per giovani comici creata da Gigi Proietti, e facendo il suo esordio come barzellettiere al programma La sai l’ultima? nella sua prima edizione, mentre nel 1992 esordisce come ospite fisso del programma Scherzi a parte. Ottiene la prima grande popolarità intepretando dal 1998 al 2000 il personaggio di Giacinto nella serie Un medico in famiglia e parallelamente prende piede la sua carriera teatrale con il primo spettacolo nel 1999 Io per voi un libro aperto.
Sempre nel 2000 fa il suo esordio come regista in Si fa presto a dire amore e Carlo Vanzina lo sceglie per partecipare al film South Kensington per poi interrompere la carriera cinematografica per dedicarsi al teatro per poi tornare al cinema collaborando con Vincenzo Salemme e Giorgio Panariello. Apprezzate le sue partecipazioni a programmi come Zelig e come giudice speciale in Amici di Maria De Filippi, nel 2013 riceve il “Riccio d’argento” della 27ª edizione di Fatti di musica per il nuovo spettacolo Il meglio d’Italia e lo stesso anno doppia il pupazzo di neve Olaf nel popolare film Disney Frozen.

Moglie e situazione sentimentale

Enrico si sposa nel 2008 con la ballerina Bianca Pazzaglia, ma il matrimonio finisce nel 2013, e l’anno successivo si fidanza ufficialmente con l’ex tronista di Uomini e Donne Flora Canto più giovane del comico di 17 anni.

Figli

Enrico e Flora hanno avuto la loro prima figlia, Martina nata nel 2017. La bambina aveva destato la preoccupazione dei genitori visto che non iniziava a parlare nei tempi soliti di un bambino, tantoda dover andare da una logopedista con ottimo successo tanto da far dire al padre, scherzosamente “ora bisogna portarla dal logopedista per farla stare zitta”.