Caduta dei capelli: ecco i cibi da evitare

Perdere i capelli è normale, ogni giorno se ne perdono dai 150 ai 200. La caduta può aumentare in alcuni casi, ad esempio durante il cambiamento stagionale, in gravidanza o in menopausa, dopo un periodo di malattia oppure in seguito ad una dieta drastica, in questo caso è del tutto normale perderne di più del solito. Tra i tanti fattori che determinano l’indebolimento e la caduta dei capelli è da includere anche lo stress, che è anche il più difficile da curare. Inoltre, ci sono anche alcuni alimenti che favoriscono la caduta dei capelli, e, in seguito, andremo a vedere alcuni di questi cibi, in modo che possiate evitarli.

DAL NOSTRO NETWORK:

  • Gli hamburger di pollo fanno ingrassare, è vero? Questa la risposta
  • Perchè la frutta fa male dopo i pasti? La risposta della medicina
  • Il formaggio crea dipendenza, verità o falso mito? Ecco la risposta


Come prevenire la caduta dei capelli?

Perdere i capelli è una problematica molto comune, sia nelle donne che negli uomini, e riguarda tutte le età. Le cause principali sono varie, come ad esempio fattori genetici, uso di farmaci, da carenza di minerali, stress e tanti altri.

La prima cosa da fare è individuare la causa della caduta dei capelli, per cui è importante  consultare un medico ed effettuare degli esami specifici come la biopsia del capello. Ci sono poi dei consigli naturali che si possono mettere in atto per ridurre la caduta dei capelli, tra cui:

  • dormire almeno 7/8 per notte cercando di andare a letto ed alzarsi sempre alla stessa ora;
  • evitare attività troppo eccitanti prima di andare a dormire;
  • mangiare alimenti sani e nutrienti almeno tre/quattro volte al giorno, in modo da fortificare i capelli;
  • evitare l’assunzione di cibi trattati e contenenti molto zucchero, meglio mangiare più frutta e cereali;
  • assumere vitamine che aiutano a fortificare il cuoio capelluto;
  • fare esercizio fisico per diminuire lo stress;
  • inserire un corso di yoga tra le attività settimanali;
  • aumentare l’assunzione di cibi che contengono proteine;
  • evitare diete povere di calorie;
  • utilizzare shampoo e balsamo adatti al proprio tipo di capello;
  • evitare di lavaggi frequenti;
  • accorciarli ogni 7 settimane circa.

Oltre questi semplici consigli sullo stile di vita, esistono in commercio anche dei prodotti naturali contro la caduta dei capelli da poter fiancheggiare alle cure stabilite con il medico curante, come:

-Maschera o impacco rinvigorente: Da applicare ad ogni lavaggio
-Integratori naturali: ricchi sostanze utili a favorire la crescita del capello
-Shampoo a base di oli essenziali utili a favorire l’irrobustimento
-Equiseto: rigenera il capello grazie all’acido silicico, calcio, magnesio e potassio

Caduta dei capelli: ecco i cibi da evitare

Ci sono dei cibi che se consumati con frequenza possono incrementare la caduta dei capelli, quindi è importante conoscerli, in modo da poterli evitare, o quantomeno ridurre al minimo il loro consumo. Vediamo quali sono questi alimenti che andrebbero evitati.

  • Zucchero
    Gli esperti ritengono che un consumo elevato di zucchero possa incrementare la caduta dei capelli e causare addirittura delle infiammazioni. Inoltre, alimenti come i carboidrati, come patate, pane, riso bianco e pasta hanno un alto indice glicemico. Si scompongono rapidamente negli zuccheri e hanno lo stesso effetto. Lo zucchero produce insulina e androgeni, l’ormone maschile che restringe i follicoli piliferi e provoca la caduta dei capelli.
  • Pesce con mercurio
    I dermatologi consigliano che pesci come il tonno e lo sgombro, che hanno alti livelli di mercurio e che possono causare la caduta dei capelli. Questo studio sostiene che il mercurio di questi pesci si converte in metilmercurio, che è tossico.
  • Alimenti fritti
    Inoltre, cibi ricchi di grassi e fritti con oli idrogenati possono scatenare la caduta dei capelli. Le diete ricche di grassi portano ad un aumento dei livelli di testosterone, che porta alla calvizie maschile.
  • Selenio
    Un altro gruppo di alimenti che causano la caduta del capello sono quelli con selenio. Il tuo corpo ha bisogno di questo microminerale in piccole quantità. Di conseguenza, troppo può portare alla perdita del capello. Una potente fonte di selenio è la Noce del Brasile. Troverai anche selenio nel tonno, nelle ostriche e nel pane integrale.
  • Alimenti ricchi di vitamina A
    I cibi ricchi di vitamina A possono portare alla caduta del capello. I dietologi suggeriscono che la vitamina A nei multivitaminici non compromette la salute dei capelli, ma non è saggio prenderla come integratore singolo.
  • Aspartame
    Il dolcificante artificiale Aspartame ha legami con il diradamento dei capelli. È un ingrediente comune nella coca cola dietetica.