Dieta del minestrone: funziona veramente? Come si svolge

La dieta del minestrone funziona davvero? Come funziona questa dieta?
Questa dieta si basa sul consumo di unico ingrediente, ovvero il minestrone. La dieta ha un apporto calorico molto basso, circa 800 calorie giornaliere, l’apporto proteico è minimo, ed il consumo di frutta e verdura è vietato.
Secondo il programma si prevede che tale dieta va seguita per almeno 7 giorni, e qualora si volesse si può ripetere per un’altra settimana ancora.

DAL NOSTRO NETWORK:

  • Perchè la frutta fa male dopo i pasti? La risposta della medicina
  • Il formaggio crea dipendenza, verità o falso mito? Ecco la risposta
  • A chi fanno male le fave? Queste le persone a rischio


La preparazione del minestrone è di fondamentale importanza. Per perdere peso è ideale preparare questa ricetta con un apporto calorico molto basso. Occorre utilizzare principalmente verdure a foglia larga ed evitare legumi e patate che sono ricchi di carboidrati. Le dosi sono a scelta.
Ad esempio una ricetta potrebbe essere:
1 carota
1 peperone
5 pomodori
1 cipolla
2 zucchine
2 coste di sedano
1 cavolo verza
500 g spinaci
Gli ingredienti vanno lavati a dadini e far cuocere in 4/5 litri di acqua. Condire con pochissimo olio e pochissimo sale.

Questa dieta è sicuramente ricca di proprietà nutritive, perché le verdure sono ricche di fibre, di sali minerali e vitamine e svolgono un’importante azione antiossidante e depurativa contribuendo all’eliminazione delle scorie e delle tossine in eccesso.
Effettivamente questa dieta permette di perdere peso, seguendola rigorosamente si può perdere anche parecchio peso, come 5/6 chili in una settimana.
Ovviamente ci sono molti dietologi e nutrizionisti che ritengono che questa dieta non è ideale, soprattutto per chi vuole perdere peso in modo duraturo e sano. Il primo difetto di questa dieta è la monotematicità del regime alimentare e quindi vengono meno tutte le proprietà nutritive apportate dagli altri alimenti. Altra carenza è l’assenza di carboidrati complessi e la totale assenza di proteine, ciò non può determinare effettivi positivi sul nostro organismo.

Questo regime alimentare pare squilibrato per cui chiunque volesse seguire questa dieta, si consiglia di attenersi a tale regime alimentare per non più di una settimana.