Aceto nello shampoo: ecco perchè dovresti utilizzarlo

Tutti noi facciamo lo shampoo più volte a settimana, ma lo shampoo che si acquista contiene molto spesso agenti chimici aggressivi per i nostri capelli, per cui i capelli a lungo andare tendono a danneggiarsi. Noi oggi vi parleremo dell’aceto di mele utilizzato sui capelli, si tratta di un ingrediente che quasi tutti hanno in casa, molto utile in cucina ma non solo, in quanto può essere utilizzato per molti scopi, che non sia per forza come condimento in cucina. Uno di questi utilizzi è proprio quello della cura dei capelli, infatti, utilizzare questo economico prodotto, dopo lo shampoo o anche durante lo shampoo stesso aiuta i capelli ad essere più morbidi, luminosi, sani, e aiuta anche a contrastare la comparsa della forfora.

Utilizzi dell’aceto di mele

L’aceto di mele oltre ad essere utilizzato come condimento, oggigiorno occupa un ruolo molto importante anche nella cosmesi e nella cura della pelle, molto utilizzato in molti rimedi naturali. L‘aceto di mele è ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo, sia che essa venga assunto mediante l’alimentazione, sia se viene usato come ingrediente per alcuni rimedi naturali. Sin dai tempi antichi questo prodotto è stato utilizzato, insieme al miele, come rimedio contro la tosse. Ricco di nutrienti essenziali, esso presenta un elevato contenuto di vitamine, sali minerali e antiossidanti.

In che modo si ottiene l’aceto di mele?

Per ottenere l’aceto di mele si fa fermentare il sidro i mele all’interno di botti di legno, per un periodo variabile. Dopo aver raggiunto un certo tasso di acidità lo si trasferisce in bottiglie o lo si può lasciar stagionare ulteriormente come succede per il vino.

Aceto di mele contro la forfora

L’aceto di mele è dotato di proprietà antibatteriche e non solo. Esso oltre ad essere utilizzato come ingrediente nelle preparazioni culinarie, può essere utilizzato anche per la pulizia della casa, della persona, come ingrediente nelle ricette di bellezza e anche contro la forfora. Vediamo come utilizzarlo in questo caso. Molte persone presentano la forfora, essa colpisce senza fare particolari distinzione d’età o di sesso. Il ricambio delle cellule del cuoio capelluto è una condizione naturale. In alcuni casi, però, la desquamazione risulta essere eccessiva, per cui diventa visibile agli occhi ed è anche molto fastidiosa.

Come utilizzare l’aceto di mele contro la forfora

Per combattere la forfora in modo naturale basterà seguire questo semplice rimedio. Dopo aver lavato i capelli con lo shampoo, andiamo a miscelare in parti uguali l’aceto di mele e l’acqua e andiamo ad applicare la miscela ottenuta sul cuoio capelluto o con l’aiuto delle dita o con un batuffolo di cotone e massaggiamo delicatamente.

Una volta fatto questo passaggio mettiamo una cuffia per la doccia o un asciugamano in testa che vadano a avvolgere completamente i capelli e lasciamo in posa per circa 10-15 minuti. Passato questo tempo, andiamo a lavare i capelli con dell’acqua tiepida. Durante questo risciacquo è importante non andare ad utilizzare lo shampoo. Questo rimedio può essere tranquillamente messo in atto più volte alla settimana, senza esagerare troppo nel quantitativo di aceto utilizzato. Quando si ha la pelle molto sensibile si consiglia di fare una prova su una piccola parte del cuoio capelluto, e verificare se per caso si manifestano delle irritazioni cutanee. Tutto ciò sarà sufficiente ad eliminare gran parte della forfora.