Oroscopo Novembre 2020 – Gli uomini più coraggiosi dello zodiaco

Da sempre il coraggio è una delle virtù più apprezzate in assoluto nelle persone, a prescindere dalle epoche e dal contesto, e tutt’ora viene considerata una delle qualità migliori, in particolar modo negli uomini: nonostante l’equilibrio dei generi non contempli più una qualità appannaggio di un singolo genere, è quello maschile che viene associato maggiormente al coraggio. Ecco quali sono i segni maschili più coraggiosi di tutti:

Bilancia

Il più bilanciato tra i segni non deve trarre in inganno: nonostante non ami dimostrare il proprio ardore in maniera evidente, data la loro voglia di eguaglianza e giustizia che li rende ottimi conversatori ma anche profili che non esitano a “sporcarsi le mani” quando c’è da difendere qualcosa o qualcuno che amano.

Ariete

Un segno impetuoso, spigoloso e mai domo come l’Ariete non può che rientrare in questa lista: fortemente competitivo e a volte anche litigioso, ama le nuove esperienze e non si tira indietro nel confronto che anzi lo stimola parecchio. Difficile aspettarsi un atteggiamento remissivo da parte sua.

Acquario

Coraggioso oltremodo sopratutto quando si tratta di mettersi in gioco e sfidare le convenzioni sociali: l’Acquario è un anticonformista nato e supporta il pensiero libero senza vincoli nel senso più puro e “libero” possibile. Orgoglioso e tenace, rientra a pieno merito in lista.

Leone

Non è un caso che uno dei segni più coraggiosi dello zodiaco sia rappresentato dal Leone, un animale fiero e potente che rispecchia al meglio i nati sotto questo segno, che si fanno apprezzare per la generosità, ma anche grande carisma e voglia di spiccare sugli altri, non esitando neanche un po’ a dimostrarlo con le parole e i fatti. Guai a chi metta in dubbio le sue convinzioni!

Vergine

La loro forza d’animo e coerenza è proverbiale ed è paragonabile solo al loro essere sempre molto lucidi e concentrati a prescindere dalla conversazione: riescono a farsi rispettare per un animo che non si piega facilmente.