Perchè la glicemia al mattino è alta? Ecco i motivi

Alla scoperta di alcune informazioni preziose per la salute.

Perché la glicemia al mattino è alta? Se stai leggendo questo articolo, significa che ti interessa saperne di più. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune informazioni preziose per la tua salute.

Iperglicemia al mattino: le cause

Molto spesso, le persone che soffrono di diabete o che sono a rischio di avere a che fare con questa malattia possono avere a che farecon la glicemia alta al mattino. A cosa è dovuta questa situazione? Tra i le principali cause è possibile citare una dose non sufficiente di insulina.

Da non dimenticare quando si parla del perché la glicemia al mattino è alta troviamo anche l’associazione tra ipoglicemia notturna e assunzione di una quantità eccessiva di alimenti zuccherata (situazione che, per forza di cose, si traduce in un aumento dei livelli di insulina).

Proseguendo con i motivi per cui si può avere a che fare con la glicemia alta al mattino, ricordiamo il consumo di un pasto particolarmente abbondante prima di di coricarsi. Un doveroso cenno deve essere poi dedicato al cosiddetto fenomeno dell’alba.

Quando lo si nomina, si inquadra una situazione in cui, generalmente dalle 4 alle 8 del mattino, si ha a che fare con un aumento della glicemia dovuto innanzitutto a cambiamenti ormonali. Questi ultimi, hanno una funzione preparatoria alle varie attività che il corpo prota avanti nel corso della giornata.

Cosa fare

Nel momento in cui si nota un aumento anomalo della glicemia al mattino, la prima cosa da da fare è contattare il proprio medico di fiducia. A seconda della situazione, si deciderà poi come muoversi. Fondamentale è per esempio specificare che, in caso di fenomeno dell’alba, se si ha a che fare con una diagnosi di diabete il medico può procedere alla modifica della terapia farmacologica.

Diversa sarà la soluzione in caso di effetto Somogyi. Questa situazione, che prende il nome dal medico che l’ha scoperta, altro non è se non la risposta del corpo alla naturale riduzione dei livelli di glucosio che si verifica durante le ore notturne.

Alla situazione appena descritta, il nostro organismo risponde dando il via alla sintesi di un ormone noto come glucagone. Si tratta di una situazione che, se si verifica sporadicamente, non comporta alcun problema. Diverso è il caso in cui il fenomeno appena illustrato è frequente. In tal caso, bisogna chiedere consiglio al medico curante che, per esempio, può raccomandare il consumo di uno spuntino prima di andare a dormire.