Perchè l’alloro viene messo nel sugo? Ecco quello che devi sapere

Tra le piante simbolo della dieta mediterranea, l’alloro è utilizzato tantissimo in cucina. Se vuoi sapere, per esempio, perché l’alloro viene messo nel sugo, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare la risposta.

Alloro: alla scoperta dei suoi principi attivi

Quando si parla dei motivi per cui l’alloro viene messo nel sugo, un doveroso cenno deve essere dedicato alla presenza di principi attivi importanti per la salute. Giusto per citarn alcuni tra i più efficaci, chiamiamo in causa oli essenziali come il geraniolo e l’eugenolo.

Un doveroso cenno deve essere poi dedicato alle vitamine. Tra quelle presenti nell’alloro troviamo la vitamina A, antiossidante e preziosa per la salute della pelle e per l’acutezza della vista. Da non dimenticare è altresì la presenza delle vitamine del gruppo B, fondamentali, invece, per migliorare l’efficienza del metabolismo.

Tra i motivi per cui vale la pena aggiungere l’alloro al sugo e ad altre preparazioni alimentari rientra la presenza di acido folico, consigliato sia in gravidanza sia quando si cerca un bambino.

Nel momento in cui ci si chiede perché mettere l’alloro nel sugo, è fondamentale chiamare in causa pure la presenza di diversi minerali benefici. In primo piano troviamo il calcio, importante per la salute delle ossa, e il potassio, che ricopre un ruolo fondamentale quando si parla di miglioramento della regolarità pressoria e, di riflesso, di protezione della salute del cuore.

Tornando un attimo alle vitamine presenti nell’alloro, ricordiamo la vitamina C o acido ascorbico – in 100 grammi di alloro ne possiamo trovare 0,8 mg – fondamentale sia nella lotta contro i radicali liberi, sia nel miglioramento dell’efficienza del sistema immunitario.

Nonostante questi oggettivi benefici, l’assunzione di alloro e il suo utilizzo come ingredienti di diverse preparazione deve essere considerata con attenzione. In alcuni casi, infatti, esistono diverse controindicazioni. Tra queste, è possibile citare l’assunzione di farmaci come i narcotici e i sedativi. L’alloro può infatti interferire con la loro azione, motivo per cui prima di iniziare ad assumerlo è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

Alloro: nel sugo e non solo

L’alloro può essere utilizzato in diverse situazioni, non solo nel sugo. Giusto per fare un esempio, ricordiamo la possibilità di impiegarlo per un infuso finalizzato al miglioramento della digestione. Per prepararlo basta poco: 5/6 foglie d’alloro da mettere in infusione nell’acqua bollente, lasciandole lì per una decina di minuti. Una volta trascorso questo lasso di tempo, si può tranquillamente bere l’infuso.