Cosa succede a chi mangia lo zucchero con la glicemia alta? Ecco la risposta

La glicemia alta spesso può essere gestita con una dieta efficace. Vediamo quali sono i cibi da mangiare e quali da evitare.

Il corpo umano, contrariamente a quello che si possa dire, necessità di zuccheri per adempire al pieno alle nostre attività giornaliere, per questo motivo è assolutamente vietato dunque, eliminare completamente lo zucchero dalla nostra dieta. Ciò però non vuol dire ignorare le quantità da assumere, infatti, è importante non esagerare col l’assunzione di zucchero. Quando assumiamo troppo zucchero il corpo ci invia dei segnali: stanchezza, aumento di peso, glicemia alta, ipertensione, fino alla dipendenza e tutto ciò rende necessario ridurne drasticamente il consumo.

Per non incorrere nello sviluppo di disturbi e patologie, come il diabete, consigliamo dunque di seguire un regime alimentare a basso contenuto glicemico. Parliamo di glicemia alta o iperglicemia quando i livelli di zucchero nel nostro sangue superano i valori normali. È opportuno quindi privilegiare cibi integrali ricchi di fibre ed evitare i cibi industriali e raffinati che spesso contengono zuccheri aggiunti.

Ridurre i dolci è già il primo passo per salvaguardarsi, ma non basta per mettersi al riparo dal rischio di diabete di tipo 2. Le torte e le caramelle non sono effettivamente il danno primario della nostra salute, ma vi sono molti altri cibi  che contengono dello zucchero nascosto. Per questo è molto importante leggere sempre gli ingredienti in ogni cibo che stiamo andiamo ad ingerire.

Un’idea molto comune è anche che,  solo lo zucchero alzi la  glicemia.  In verità, anche qui vi sono una serie di alimenti che anche se non contengono zuccheri, durante il processo di digestione essi liberano glucosio facendo si che la glicemia si alzi.

In questo modo anche chi non è momentaneamente soggetto al diabete, con il tempo, tale abitudine potrebbe aumentare la possibilità di riscontrare diversi disturbi glicemici.

Un consiglio per ridurre la glicemia è proprio quello di aumentare il nostro esercizio fisico, che grazie al maggior consumo di energia il nostro corpo comincia a produrre più insulina e dunque ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

Se dopo un certo periodo l’attività fisica non bastasse a tenere sotto controllo il diabete, si dovrà ricorrere a dei famaci indicati dai nostri medici più esperti.