Perchè hai sete dopo la pizza? Ecco l’incredibile verità

Ameno una volta nella vita, ognuno di noi si è svegliato in piena notte con una necessità di bere improvvisa, dopo aver mangiare una pizza deliziosa. Ma vi siete mai chiesto il motivo di tale evento fastidioso? Il mistero svelato dalle farine agli ingredienti.

Questa sete insaziabile, è un momento molto fastidioso che molto spesso viene durante il nostro meritato riposo notturno. E la domanda è d’obbligo: ma perché ci viene così tanta sete? sono principalmente tre i motivi per cui viene sete dopo aver mangiato la pizza. A partire dalla maturazione dell’impasto, dal tipo di farina utilizzata, dalla qualità e quantità degli ingredienti.

La maturazione dell’impasto è il nostro primo indizio. Aspettare i tempi della lievitazione è un processo molto importante per ottenere una pizza veramente buona, ma non basta, anche i tempi di maturazione è molto importante. La maturazione è quella fase in cui gli enzimi idrolitici ,presenti nella farina e attivati dall’acqua aggiunta nell’impasto, scompongono gli amidi e il glutine, e viene influenzata da diversi fattori, la temperatura dell’ambiente e il tempo di lievitazione. L’ideale va dalle 24 alle 48 ore. In conclusione, se la maturazione e la cottura vengono effettuate a regola d’arte, la pizza sarà più digeribile e sicuramente più saporita.

La farina è il nostro secondo indizio. Questo è un altro aspetto molto importante, la scelta della farina non deve essere sottovalutata, in relazione alla sua forza, ovvero la capacità della farina di assorbire acqua e di trattenere anidride carbonica durante la lievitazione, e la capacità dell’impasto di espansione al rigonfiamento. Durante questo procedimento di impastamento, si può dare origine ad alcune proteine come l’origine del glutine, maggiore è la forza della farina, più l’impasto sarà elastico e coeso.

Gli ingredienti sono il nostro terzo indizio. Tra le cause della sete post pizza troviamo la quantità e la qualità degli ingredienti base e aggiunti a seconda del tipo di pizza che si sceglie. Bisogna tener conto del sale contenuto nella passata di pomodoro e di quello contenuto nella mozzarella, o del formaggio a pasta filata e dell’impasto della pizza stessa. La quantità totale di sale aumenta di molto e di conseguenza anche la nostra sete: l’eccesso di sale, infatti, stimola il centro della sete localizzato nell’ipotalamo e, di conseguenza,  il corpo richiede acqua.

Un consiglio da noi dato, per ridurre la vostra sete notturna è quella di scegliere pizzerie qualificate, che adottano un processo di lievitazione necessaria per una pizza perfetta.