Attenzione a mangiare troppo avocado: cosa succede a colesterolo e glicemia

La dieta risulta essere fondamentale per mantenere uno status di equilibrio, fattore indispensabile per ambire ad una buona salute. Nelle ultime decadi gli studi nel settore dell’alimentazione lo hanno evidenziato in maniera ancora più importante ed hanno anche “sfatato” qualche pensiero comune legato al cibo, sopratutto per quanto riguarda specifiche condizioni.

A chi soffriva di colesterolo e glicemia elevati fino a non troppi anni fa non veniva concesso di consumare cibi di determinate categorie, mentre ad oggi c’è sicuramente più “libertà” in tal senso, anche se continua ad essere molto importante “stare attenti” a cosa si mangia.

Frutta benefica

Chi deve fare i conti con picchi glicemici elevati e presenza costante di colesterolo LDL (quello “cattivo”) deve seguire un regime alimentare più rigido rispetto alla normale ma in maniera relativamente generica viene sempre consigliato un consumo di frutta, anche quella considerabile “zuccherina”, seppur in quantità limitate.

Gli zuccheri della frutta infatti a dispetto di quelli industriali sono tendenzialmente benefici, anche quelli contenuti nell’avocado, frutto tropicale dall’alto valore calorico che costituisce una fonte importante di vitamine e minerali utili anche per ridurre il rischio di sintomo correlati alle situazioni descritte in precedenza.

troppo avocado

Attenzione a mangiare troppo avocado: cosa succede a colesterolo e glicemia

Nonostante l’apporto calorico (oltre 150 calorie per etto) e il contenuto di grassi piuttosto alto, si tratta di grassi buoni e considerato il potere saziante estremamente alto risulta essere indicato proprio per arginare l’appetito.

Ha un elevato potere antiossidante grazie ai sali minerali che contiene, utili anche in funzione di riduzione del colesterolo. Ottimo il potere sull’apparato cardiovascolare, anche se può risultare estremamente utile controllare lo stato di maturità del frutto, se è troppo “molle” l’apporto di nutrienti può essere influenzato e quindi non essere più benefico per l’organismo,

Troppo avocado può avere un effetto negativo sul nostro peso ma può anche comportare danni al fegato, influenzando quindi la gestione del colesterolo: la porzione giornaliera consigliata è di circa 30-40 grammi, circa 1/5 della parte edibile di un frutto sano.