Attenzione a questi farmaci: ecco cosa succede se li assumiamo ogni giorno

Si intende per farmaco ogni sostanza che possa essere utilizzata allo scopo di ripristinare o modificare funzioni fisiologiche attraverso un’azione farmacologica, immunologica o metabolica. Esistono numerosi tipi di farmaci, ognuno adatto a curare una determinata malattia. Alcuni vengono prescritti necessariamente dal medico, altri invece possono essere acquistati senza ricetta. I farmaci con obbligo di prescrizione medica hanno caratteristiche tali da poter determinare dei rischi se usati in maniera sbagliata.

I farmaci da banco invece vengono usati per curare disturbi più lievi, tra i quali troviamo Tachipirina, Voltaren e Aspirina.
Oggigiorno l’uso di questi farmaci è molto diffusa, vengono usati per qualsiasi cosa, troppo frequentemente. Il consumo di farmaci negli ultimi 10 anni è aumentato del 60%. Infatti, il 20% della popolazione assume farmaci non prescritti dal medico, soprattutto nella fascia di età compresa tra i 20 e 40 anni. Spesso, viene fatta un autodiagnosi senza consultare un medico. La dipendenza di un farmaco non è dovuto al farmaco in sé, ma all’elevato sovradosagio che viene fatto senza considerare gli effetti collaterali che si possono avere.

Qual è il principio attivo della tachipirina

La tachipirina infatti, ha come principio attivo il paracetamolo ed è un farmaco usato molto spesso come antipiretico , per fare abbassare la febbre o per il raffreddore. Viene usato anche come analgesico, per ridurre il dolore.
Un sovradosaggio del paracetamolo contenuto può causare gravi danni. I primi segni di sovradosagio sono la perdita di appetito, nausea, vomito, sudorazione o debolezza. Potrebbe causare danni al fegato o provocare alterazioni renali e del sangue.

L’Aspirina, è un analgesico, antinfiammatorio e antipiretico. Si usa per il trattamento di mal di testa, denti, dolori mestruali o muscolari, sintomi influenzali. Il principio attivo dell’aspirina è l’acido acetilsalicilico che può provocare reazioni di ipersensibilità. Un uso improprio può portare ad un intossicazione da salicilati . Tra i sintomi vi sono capogiri ,vertigini, sudorazione, nausea e vomito. I segni più gravi di un sovradosaggio sono: edema polmonare, insufficienza respiratoria, aritmie, ipotensione, iperglicemia, ulcera gastrica, depressione, danni epatici.

Controindicazioni della tachipirina

Può causare anche anemia, carenza di ferro, alterazione del gusto, eruzioni cutanee, congiuntivite e sonnolenza.
Il Voltaren è un antiinfiammatorio ed antireumatico non steroideo. Viene usato per malattie reumatoide, artrosi, infiammazioni di origine non reumatica o a seguito di traumi. Ma un sovradosaggio può causare vomito, gastrointestinale, diarrea, capogiri o convulsioni.