La Nutella contiene glutine? Ecco la verità, attenzione

Famosissimo marchio commerciale creato ad Alba nel 1964 composto da una crema gianduia con zucchero, olio di palma, nocciole, cacao, leticina, vanillina, latte scremato in polvere e aroma di vaniglia, cos’è? La nostra amatissima Nutella!
La grande amica delle colazioni più divertenti, delle merende più sfiziose, ottima da spalmare su fette biscottate, pane, crepes e perfino creckers, utilizzata nei cornetti e anche sui gelati.

Pur essendo un prodotto così buono contiene delle proprietà nutritive importanti quali vitamina E, calcio, ferro e magnesio.
Un consumo sano ed equilibrato di questa deliziosa crema alle nocciole garantisce ottimi benefici alla nostra salute tra cui la giusta energia per iniziare al meglio la giornata.   Criticata dal mercato globale ha saputo difendersi perfettamente grazie all’ottima qualità degli ingredienti usati ma dato che si tratta di un prodotto globale è normale e lecito chiedersi se sia un alimento adatto a coloro che non possono assumere glutine, quindi per i celiaci.

Il problema non riguarda gli ingredienti che compongono la Nutella ma le vicende socio-politiche che hanno visto la Ferrero (azienda produttrice) contro l’AIC (Associazione Italiana Celiachia). La Ferrero ha deciso di ritirare i suoi prodotti dalla lista diffusa dall’azienda e la questione ha allarmato i celiaci che non sapevano più se fidarsi o no di un prodotto che non riporta nulla sull’etichetta.

All’interno della Nutella possiamo affermare che non è presente alcun ingrediente che contenga il glutine e i processi produttivi garantiscono che non ci siano contaminazioni quindi si potrebbe tranquillamente inserire sulla confezione l’immagine della spiga barrata.
Il problema è più politico e commerciale e non scientifico quindi non ci resta che aspettare il momento in cui la Ferrero deciderà di rendere il suo marchio più famoso certificato senza glutine.

Sapete che la Nutella non rientra ancora oggi nella categoria Vegan? La causa è il latte scremato cioè un latte vaccino che subisce riscaldamento e asciugatura per la rimozione di liquidi e la creazione della polvere.