Pelle: l’effetto del limone sui brufoli, ecco cosa è stato scoperto

Il limone è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee, la cui pianta crescere fino a 6 metri di altezza fiorendo due volte l’anno.
Il suo frutto presenta una buccia gialla, liscia che ruvida che sia, che contiene oli essenziali utilizzati sia nel cibo che nel settore delle profumazioni.

Il limone è coltivato in tutto il mondo e ne esistono tantissime varietà anche in Italia che sembrano uguali a livello nutrizionale ma si differenziano per forma, dimensione e spessore della buccia. Il minerale più presente è il potassio affiancato dalla Vitamina C; ricco di sostanze antiossidanti e proprietà quali acido citrico, limonene e pineni.

Ma quali sono i benefici del limone sulla pelle?

A seconda del tipo di pelle, si possono ottenere diversi effetti con l’utilizzo di questo agrume.
Il limone favorisce il rinnovamento delle cellule ed è quindi adatto alle pelli screpolate, spente e soprattutto poco toniche, in quanto tonifica e compatta la cute, rimpolpandola.

Questo agrume è anche efficace contro la pelle grassa, perché favorisce la produzione di sebo soprattutto nella tipica zona T.
Ciò che ci preme sapere è se ha effetto sui brufoli e posso affermare che, grazie alle sue naturali proprietà astringenti e antibatteriche e alla sua acidità, si può combattere la fastidiosa acne adolescenziale che colpisce il viso: il suo succo ha, infatti, il potere di riequilibrare il pH della pelle.

Come? Perché restringe i pori favorendo l’eliminazione dei batteri ed evitando così
la diffusione delle infezioni.
Il sistema più semplice è quello di versare alcune gocce di limone su di batuffolo di cotone o un dischetto e tamponare il brufolo in questione, in modo tale da garantirne l’asciugatura il prima possibile.
Si può allungare il succo del limone con dell’acqua tiepida, oppure si può aggiungere lo zucchero per dargli una maggiore densità e spalmarlo sulla zona colpita con movimenti circolari.

Attenzione, però! Stai bene attento a non fare questi trattamenti più di due volte a settimana.
Oltre a contribuire a combattere i brufoli, grazie alla sua azione esfoliante e schiarente è in grado di nascondere le macchie rosse della pelle lasciate dall’acne, uniformandone il colorito.
Le componenti dell’agrume agiscono anche sulla cheratina infatti risulta molto utile su unghia e capelli perché li rende più resistenti.