Mangiare le noci fa bene alla prostata? Ecco la risposta che non ti aspettavi

La prostata (o ghiandola prostatica) è un piccolo organo rotondo appartenente all’apparato genitale maschile e posizionato nella pelvi, proprio sotto la vescica davanti al retto, circondando l’uretra.
La sua principale funzione consiste nel produrre lo sperma in quanto contiene un liquido seminale rilasciato durante l’eiaculazione.

Per l’uomo, la prostata, è una preoccupazione non indifferente dell’età avanzata infatti superando i 50 anni, tende ad andare incontro a ipertrofia prostatica benigna o addirittura tumore prostatico per cui è opportuno tenersi sotto controllo.
Tranquilli, però, perché si può mantenere in salute con un’alimentazione appropriata fatta di alimenti specifici.

Uno di questi è il pomodoro, ricco di proprietà antiossidanti che contribuiscono a ridurne le infiammazioni e a contrastare l’ingrossamento di questa ghiandola ma ci sono anche le verdure come cavoli e broccoli che contengono sulforafano e il pesce, ricco di acidi grassi che rafforzano la salute della prostata.
Tra gli alimenti da evitare abbiamo: gli insaccati, le carni rosse, frattaglie comprese, le spezie, il peperoncino, il cioccolato, gli zuccheri, i latticini e i cibi fritti.

Ma ciò che a noi preme sapere è se le noci possono essere d’aiuto per mantenere la prostata quanto più in salute possibile.
Le noci sono delle ottime alleate della salute, fanno bene al cuore grazie al buon numero di minerali e sostanze benefiche presenti come calcio, ferro, rame e zinco.

Parlando dei vantaggi che assicurano al nostro organismo, c’è l’acido folico o vitamina B9, che è in grado di ridurre i livelli dell’omocisteina. Efficaci anche nella salvaguardia delle arterie grazie alla presenza nelle noci di arginina, un elemento che frena la coagulazione.
Le noci forniscono un aiuto importante anche quando si parla di patologie tumorali quindi la risposta al quesito precedente è: si.

Le noci, particolarmente quelle brasiliane, grazie alla presenza della Vitamina E e al selenio sono uno degli alimenti anti-cancro più efficaci perché contribuiscono ad aumentano i livelli di testosterone rafforzando il sistema immunitario.
E’ stato infatti dimostrato da alcuni studi condotti, che il consumo regolare di noci (circa 70 grammi al giorno) sembra rallentare la crescita del tumore della prostata avendo anche effetti benefici su molti altri geni che sono al controllo di questa forma di cancro.