Cosa succede a mangiare miele tutti i giorni? Ecco tutta la verità

Il miele è uno degli alimenti più antichi ed importanti della storia umana, che dopo essere stato parzialmente “messo da parte” per fare spazio allo zucchero di canna come principale dolcificante, è definitivamente tornato in auge anche nell’uso comune, negli ultimi anni. Questo perchè rispetto al già citato zucchero raffinato, sostanzialmente “non fa male” e gode di proprietà molto importanti per l’organismo. Cosa succede a mangiare miele tutti i giorni?

Dolcificante naturale

Con il termine miele si fa riferimento al prodotto sviluppato attraverso il “lavoro” delle api attraverso le ghiandole nettarifare nettare dei fiori (miele di nettare) o dalle secrezioni delle piante (miele di melata). Si tratta di una sostanza naturale, zuccherina, che per millenni è stata in pratica l’unico dolcificante consumabile dall’uomo. Fin da diversi millenni prima di Cristo antiche civiltà hanno iniziato a comprendere tecniche di allevamento delle api da miele, che oltre ad essere stato utilizzato largamente in medicina (ancora oggi è molto sfruttato in campo erboristico ad esempio), era considerato alla stregua di un cibo “da re”. Ha importanti proprietà antibatteriche, antinfiammatorie ed ha un potere “calmante” ed antistress se consumato in quantità non eccessive.

E’ particolarmente utile ad esempio in piccole dosi, ad esempio se utilizzato per addolcire bevande come caffè e tè, ma cosa succede se lo mangiamo tutti i giorni?

Cosa succede a mangiare miele tutti i giorni? Ecco tutta la verità

Con moderazione, il miele non fa assolutamente male, anzi può favore la digestione, la concrentrazione ed aiuta il cervello a rilassarsi ed a distendersi. Essendo completamente naturale, risulta più indicato per chi ha intenzione di perdere peso in quanto rispetto ad altri dolcificanti come lo zucchero ha un elevatissimo potere saziante in rapporto alla quantità. Resta comunque estremamente calorico, quindi chi soffre di diabete e sovrappeso dovrebbe quantomeno ridurre le dosi, un buon limite è sicuramente di 2 cucchiai medi al giorno. Un consumo eccessivo di miele, sopratutto nel lungo periodo può favorire intolleranze ed allergie.

miele scaduto tutti i giorni