Il limone può provocare la cistite? Attenzione, ecco cosa dice l’esperto

Il limone è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee, la cui pianta è in grado di crescere fino a 6 metri di altezza con la fioritura prevista 2 volte l’anno. Il suo frutto presenta la buccia gialla, liscia o ruvida, ed è molto ricca di oli essenziali che vengono utilizzati sia nel cibo che nel settore delle profumazioni.
Il limone è coltivato in tutto il mondo e in tantissime varietà anche in Italia (ne esiste addirittura una varietà chiamata verdello che ha la buccia verde); le varietà sembrano tutte uguali con caratteristiche nutrizionali simili tra loro ma si differenziano per forma, spessore della buccia ed acidità.
Il limone contiene pochissime calorie e una bassa percentuale di grassi, è costituito per la maggior parte da acqua, con indice glicemico bassissimo che lo rende perfetto per la dieta dei pazienti con diabete.
Il maggior minerale presente è il potassio accompagnato dalla Vitamina C ma contiene anche sostanze antiossidanti e proprietà come acido citrico, limonene e pineni.
Il potassio regola il battito cardiaco contrastando l’azione del sodio che riduce la pressione arteriosa; l’acido citrico è invece usato come conservante.
Uno studio ha dimostrato che la presenza della Vitamina C risulta essere un’ottima alleata per contrastare l’ossidazione del colesterolo ma anche per rafforzare il sistema immunitario evitando brutte influenze.
Ma ciò che a noi preme sapere è se il limone provoca cistite. Assolutamente no, anzi! L’aumento di alimenti acidi e di liquidi come il succo di limone bloccano i batteri dannosi ed impediscono, dunque, che si attacchino alle pareti della vescica evitando appunto la cistite.
E’  bene sottolineare che l’eccessivo consumo di limone è fortemente sconsigliato per tutti in quanto, a lungo andare, può rovinare lo smalto dei denti ed irritare le mucose.
Piccola chicca: la Vitamina C contenuta aiuta a prevenire l’invecchiamento cellulare contrastando i danni provocati dai radicali liberi, ha quindi un effetto molto utile anche a livello cutaneo perché svolte un’efficace funzione antietà!