Ecco quando non puoi mangiare tonno in scatola: “Attenzione!”

Ci sono dei cibi che tutti noi abbiamo in casa, ma che spesso non è semplice preparare e consumare freschi. La necessità, o talvolta anche il gusto, ci fa preferire comprare una confezione di tonno in scatola piuttosto di quello fresco. Ma si tratta di semplice abitudine oppure può provocare dei danni alla nostra salute?

Il tonno in scatola fa male?

Il tonno in scatola è uno di quegli alimenti presenti in quasi tutte le case: un cibo altamente proteico e facile da utilizzare per un insalata al volo o un piatto di pasta fresco. Il tonno è un ottimo alimento per la salute, ma quello fresco è difficile da reperire e ha spesso dei prezzi piuttosto elevati. Quello nelle lattine, invece, è facilmente reperibile in ogni supermercato. Tuttavia, ci sono delle controindicazioni del tonno associate alla qualità del prodotto. Di solito, scegliere i formati più grandi è molto meglio rispetto a quelli più piccoli, perché il pesce viene conservato meglio e mantiene tutte le sue proprietà in quanto risulta più compatto. Un contenitore piccolo spesso può essere composto di resti di un trancio inscatolato in quelle grandi, per questo motivo si rischia di mangiare del macinato di pesce cotto di scarsa qualità.

Tonno in scatola

Anche la scatoletta può essere dannosa alla nostra salute: queste vengono trattate e contengono sostanze nocive che il tonno assorbe durante il periodo di conservazione. Per questo motivo è sempre meglio scegliere i vasetti di vetro che mantengono meglio le proprietà nutritive del pesce e non contengono sostanze nocive. Inoltre dai vasetti si può osservare il colore e la qualità del tonno: il colore rosato, ad esempio, è indice di freschezza.

I vantaggi del tonno in scatola

Il tonno in scatola è una fonte economica di acidi grassi omega 3. Queste sostanze aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e a tenere sotto controllo trigliceridi e pressione sanguigna. Gli omega 3, inoltre, hanno effetti benefici sulla memoria e sull’umore. Il tonno contiene anche elevate quantità di fosforo, che promuove il corretto sviluppo di ossa e denti. Questo pesce ha anche un elevato contenuto di potassio, che aiuta a prevenire l’ipertensione.

Le controindicazioni

Il consumo di questo alimento è sconsigliato a chi soffre di allergia al tonno, anche se il tonno in scatola dovrebbe essere meno allergenico di quello fresco. In generale il tonno, essendo un predatore di grandi dimensioni, ha maggiori probabilità di contenere mercurio: è consigliabile dunque non assumerne quantità eccessive.