Il vostro gatto perde sempre pelo, anche quando non dovrebbe? Attenzione a questo segnale

Chiunque abbia un gatto, deve fare i conti con i peli in giro per casa. La caduta del pelo può diventare più abbondante per diverse ragioni. Tra le più comuni abbiamo lo stress. Il gatto a cui viene diagnosticata l’alopecia da stress, non ne mostra i sintomi veri e propri. Il padrone se ne accorge solo quando il gatto comincerà a lasciare molti più peli in giro per casa.

Non appena si nota la perdita eccessiva del pelo bisogna recarsi dal veterinario. lo stress può anche essere causato da pulci che a causa del prurito lo fanno grattare, e quindi perde molto più pelo del solito. Qui però non si tratta di alopecia, ma di dermatite.

Il nostro gatto può essere stressato anche per motivi ben lontani dall’alopecia o dalla dermatite. Come, per esempio, muratori che lavorano in casa, l’entrata in famiglia di nuove persone oppure l’introduzione di un nuovo animale. Insomma, un cambiamento che anche se secondo noi è futile, va a rompere l’equilibrio della casa.

Lo stress del gatto può essere anche legato a carenza o ad eccesso di ormoni sessuali. Oppure a patologie come le malattie virali o insufficienza renale. Non sempre la perdita eccessiva di pelo combacia con l’inizio del periodo di stress del gatto. Potrebbero passare anche settimane o mesi prima di ritrovarci con la casa piena di peli e accorgerci dello stato di salute del nostro amico a 4 zampe.

Non appena notiamo la perdita di pelo dobbiamo recarci dal veterinario. Il quale lo visiterà e stabilirà se il problema è legato ad un fattore psicologico, quindi ad un cambiamento. Oppure se il nostro gatto ha una qualche malattia fisica. Se dagli esami non risulterà niente, solo in questo caso il veterinario potrà prendere in considerazione l’alopecia da stress. In caso di numerosi disturbi del nostro gatto, è opportuno rivolgersi sempre all’aiuto del nostro medico di fiducia.