Sconvolgente scoperta sul caffè del bar: ecco cosa succede

Il caffè è una buona scusa per una piccola pausa dal lavoro, per vedere gli amici e scambiare due chiacchiere oppure per digerire dopo un pasto troppo pesante.
Ma qual è il migliore tra quello fatto in casa e quello preso al bar?

La differenza tra il caffè fatto in casa e l’espresso bevuto al bar è in tante cose. Dall’acqua usata, alla temperatura di cottura, alla quantità di miscela che viene usata e alla pressione esercitata sul filtro durante la sua preparazione. Insomma, tanti elementi diversi che, per noi, non determinano però tra i due, un caffè più buono dell’altro.

Sono infatti entrambi gustosissimi soprattutto se assaporati in totale relax e con la compagnia giusta.
Quello di casa, il classico fatto con la moka e non con le nuove macchinette per espresso ad uso domestico, è sicuramente più leggero e meno intenso a livello di sapore.
Mentre il caffè del bar ha sicuramente una maggiore corposità che si può notare proprio dalla sua cremosità e densità.

La metodologia di preparazione è pressappoco la stessa, sia se fatto con la moka che con la macchina espresso.
La differenza sta nella temperatura dell’acqua e soprattutto dalla pressione con la quale questa passa attraverso il filtro e attraverso il caffè; nella macchina da bar è infatti tutto molto più forte.
Ed è questo a fare la netta differenza, e che rende il caffè espresso più corposo e più denso rispetto a quello fatto in casa.

Tuttavia se proprio dobbiamo fare un paragone, il caffè fatto in casa anche se più leggero e meno corposo è decisamente più sicuro dell’altro, perché?
Semplice! A casa siamo noi a scegliere la marca di caffè, la quantità e la qualità dell’acqua utilizzata, siamo noi a tenere pulita la moka o la macchinetta pulendone bene i filtri e accertandoci di prendere un buon caffè.
Il caffè del bar, pur avendo un aspetto molto più invitante, potrebbe non essere di buona qualità e la macchinetta utilizzata potrebbe non essere pulita a dovere lasciando residui di calcare o sporcizie all’interno del filtro; tutto ciò potrebbe causare danni non indifferenti a chi lo beve soprattutto se più di due al giorno.