Allerta meteo, temperature troppo elevate per il nostro cane: ecco cosa fare

Chiariamo subito che i cani, proprio come noi, percepiscono sia il caldo che il freddo. Il pelo è una vera e propria protezione termica e aiuta il cane a sentire meno freddo d’inverno e meno caldo d’estate.

Il pelo dei cani cambia due volte durante l’anno. Fa una muta in primavera per prepararsi al caldo e una muta in autunno per prepararsi al freddo. Purtroppo, alcune razze non hanno pelo sufficiente per ripararsi dal freddo, quindi può capitare che un cane soffra il freddo. Viceversa, un cane può avere molto pelo anche dopo aver fatto la muta e quindi soffrirà il caldo.

Vi sono alcune razze che riescono ad adattarsi meglio ai climi più freddi come: l’Alaskan Malamute e Siberian Husky . Al contrario ci sono delle razze che non sono predisposte per natura a sopportare le basse temperature, sono quelle dal pelo corto. Infatti, bisogna prendere delle accortezze per evitare che sentano molto freddo. Per esempio, i chihuahua o lo Yorkshire. Sono razze dal pelo molto corto e non attraversano una fase di muta.

Inoltre, i cuccioli soffrono molto più sia il caldo che il freddo rispetto ai cani anziani. Quindi bisogna prestare molta attenzione all’elenco che segue, così da riconoscere i sintomi e proteggere al meglio i nostri amici a 4 zampe.

I sintomi che ci aiutano a capire se un cane sente freddo sono: respira e si muove lentamente. Ovvero quando a causa delle basse temperature può essersi raffreddato. Diventa più dormiglione. Si raggomitola spesso quando dorme. Pelle secca. È il segnale più comune tra i cani senza pelo o con poco pelo

Se avete notato uno di questi sintomi dovete tenere il più possibile al caldo il vostro animale. Se ha la pelle secca invece bisogna anche applicare una lozione adatta.

I sintomi per capire se un cane sente caldo sono: difficoltà respiratorie, alterazione del colore delle gengive, difficoltà nella deglutizione. Quindi la capacità dell’animale di sopportare il caldo o il freddo dipende dalla razza. Quando sono a pelo corto stanno meglio in estate ma devono essere protetti in inverno, invece quelli a pelo lungo, nonostante facciano la muta, possono anche soffrire il caldo.