Come coltivare tulipani in casa: Incredibile.

Coltivare tulipani in casa è più semplice di quanto si pensi.
Ma in iniziamo con ordine parlando della sua origine.
Se amate il giardinaggio sapete benissimo che il tulipano rosso è il vero simbolo dell’amore e non la rosa. La tradizione narra che fosse nato dal sangue di una donna che si suicidò per amore, per questo divenne un fiore simbolo di una dichiarazione, ma a differenza di quanto si pensi, non è nato in Olanda.

Fu introdotto in europa nel 1500 circa dalla Turchia. Ma adesso veniamo a noi, vi sveleremo come coltivare i tulipani sia in vaso che a terra.
-Se la vostra preferenza è la coltivazione in vaso vi raccomandiamo di privilegiare le varietà botaniche precoci, le quali sono più corte.
Utile sarà posizionarle in balcone o comunque all’aperto, dato che il tulipano ha bisogno di crescere in un luogo arieggiato e soprattutto ha bisogno di sole.

-se la vostra preferenza è la coltivazione a terra lo stelo del tulipano riuscirà a raggiungere anche i 50 cm di altezza, quindi si presta molto alla crescita a terra. vi raccomandiamo di posizionarle su terreni freschi e ben drenati. I terreni argillosi sono perfetti ad esempio.
In alternativa, aggiungete al vostro terreno del terriccio comune e un pò di sabbia, ideale anche per preparare i vasi, qualora vogliate coltivarlo in casa, che andrà ad accogliere i vostri bulbi. Gli stessi dovranno essere interrati in autunno, poco prima del freddo, ad una profondità due volte il loro diametro.

Infine sia a febbraio e a giugno al termine della fioritura dovrete concimare il terreno.
Il tulipano non richiede delle cure particolari. Va innaffiato una volta spuntati i germogli, fiori e foglie, qualora troverete il terreno asciutto.
In inverno ad esempio basterà solamente la pioggia a tenere il terreno umido. Infine nella primavera otterremo i nostri amati fiori di tulipano.