Alcuni esperti dicono che questa stagione sarà molto arida: ecco la verità

Prima violenti temporali e freddo adesso temperature elevate ed anomale e mesi di siccità. Questo nuovo clima sta rendendo l’estate in Italia sempre più simile ad un clima tropicale!

Non ci rimane che approfondire l’argomento nelle prossime settimane e sperare in un’inversione di tendenza per evitare il peggio gelide, Questi primi giorni estivi stanno raggiungendo temperature folli con il termometro a segnare punte oltre i 35 gradi.
Quale estate dobbiamo aspettarci?

Sarà veramente la più arida di sempre? Per rispondere a queste domande dobbiamo affidarci alle proiezioni climatiche. Ebbene si, gli esperti confermano le prime anticipazioni stagionali.
Sulla base di questi dati, la stagione che si sta per avviare sarà contraddistinta da temperature oltre la media stagionale di oltre 2°C fin da Giugno su buona parte di tutta l’Italia e gran parte dell’Europa.

Analizzando i dati inoltre salta all’occhio infatti una concentrazione di alta pressione su tutto il bacino del mediterraneo, causata probabilmente dal famigerato anticiclone africano. Fino a pochi decenni fa a farla da padrone era la più mite pressione delle Azzorre di origine oceanica. Mentre negli ultimi anni arrivano forti masse di aria calda provenienti dall’Africa.
A rendere ancor più pesante il caldo è sicuramente l’alto tasso di umidità. Le masse di aria calda provenienti dal continente africano transitando sui nostri mari si arricchiscono di umidità, provocando spossatezza e disagio a livello fisico alla fascia della popolazione più debole.

Un altro aspetto da tenere in considerazione sono le precipitazioni.
La proiezione per i prossimi mesi è davvero preoccupante, a causa di un campo di alta pressione persistente sulla nostra penisola i livelli di precipitazioni saranno inferiori persino alle medie estive peggiori. Una situazione del genere potrebbe mettere seriamente a rischio le nostre coltivazioni e non solo. A farne le spese saranno le industrie e le nostre abitazioni.

Dando uno sguardo alle proiezioni per i mesi di Luglio e Agosto, pare proprio che la situazione climatica rimarrà invariata.
Non ci rimane che approfondire l’argomento nelle prossime settimane e sperare in un’inversione di tendenza per evitare il peggio