Il fiore giusto da piantare in estate: ecco quale scegliere

I fiori da sempre sono la vostra passione ma vivete in località molto calde? Non preoccupatevi, oggi vi sveliamo i fiori più adatti a questa nuova estate caldissima che ci aspetta. L’importante sarà appunto piantare fiori estivi capaci di resistere al caldo e all’afa. Sono davvero innumerevoli le varietà che possono abbellire il vostro giardino o il vostro balcone.
Se ancora non li conoscete dopo la nostra guida saprete quale scegliere!

-La Lavanda famosa per la sua inconfondibile fragranza, cresce davvero bene nei luoghi molto caldi e aridi. Non richiede grandi cure e l’irrigazione va effettuate solamente quando il suolo è asciutto.
-Il Bougainville è originario delle zone tropicali, quindi si sposa ben volentieri al caldo delle nostre estati. Adatta anche alle zone di mare, non teme infatti la salinità del terreno.
-Il Gelsomino è la pianta rampicante per antonomasia, da un profumo inconfondibile. Spesso viene utilizzato per creare delle siepi e dividere gli spazi, rivestire i muretti o abbellire i balconi.

Preferisce i luoghi soleggiati e luminosi e non richiede tanta acqua.
-La Petunia. Si tratta di una pianta da giardino dai svariati colori.
-Ibisco. E’ uno dei fiori più coltivati in giardino o nelle terrazze.

D’estate dona una bellissima fioritura di diversi colori. Ama il caldo ma cresce bene anche nelle zone più ombrose. Non bisogna esagerare con l’irrigazione, infatti riesce a sopportare anche brevi periodi di siccità.
-Il Gelsomino è la pianta  rampicante per antonomasia, da un profumo inconfondibile. Preferisce i luoghi soleggiati e luminosi e non richiede tanta acqua.

Spesso viene utilizzato per creare delle siepi e dividere gli spazi, rivestire i muretti o abbellire i balconi.
-La Rosa. infine vi parliamo del fiore per eccellenza. Può essere coltivato sia in vaso che a terra. Ne esistono più di 150 specie, con una varietà di colori notevole. Qualunque sia la specie la rosa ama i luoghi soleggiati e ben luminosi. Nei periodi più caldi è consigliato però irrigare sia al mattino presto che al tramonto.