Latte contaminato: ecco cosa sta accadendo in questo giorni

Dopo essere stati fatti alcuni test su note marche produttrici di latte, si è venuti a scoprire che la salute degli italiani è di nuovo a rischio. I dati confermano che più di due marchi su cinque contengono antibiotici e altre tipologie di farmaci nocivi per la nostra salute , in particolare quella dei bambini.

I prodotti in questione rischiano infatti di modificare in modo permanente la flora del nostro intestino ,provocando vari disturbi tra i quali anche una resistenza da parte di alcuni batteri nocivi per il nostro organismo a questi antibiotici che giornalmente e inconsapevolmente assumiamo attraverso appunto il latte.

Sappiamo che negli allevamenti specialmente quelli intensivi , per diminuire i rischi di malattie agli animali vengono somministrati determinati farmaci i quali vengono poi assimilati anche da noi attraverso anche il consumo del latte. Lo studio e l’indagine su questi prodotti è estato effetuato da una nota universita napoletana in collaborazione con un team di esperti spagnoli ,i quali hanno identificato nei prodotti la presenza in primis di antibiotici ma anche di antinfiammatori di vario genere , in concentrazioni che arrivano a toccare anche 1,80 mcg per chilogrammo ,quantità ovviamente molto basse ma che a lungo andare possono comportare problemi come quelli sopra citati.

In alcune delle marche analizzate erano presenti sia le tracce degli antibiotici ma anche degli antinfiammatori e di cortisonici ,soprattutto nei prodotti freschi .Lo studio è estato effetuato sia su prodotti freschi sia su prodotti a lunga conservazione.

Il ministero della salute ha provveduto a informare tempestivamente i cittadini che ,sono rimasti allibiti da questa notizia in quanto il latte è un prodotto che fa parte della dieta quotidiana di moltissimi italiani soprattutto dei più piccoli , e in secondo luogo ha provveduto a ritirare dal commercio moltissimi di questi prodotti.

Sono stati oggetto di studio anche alcuni tipi di yogurt , da cui è anche emersa la presenza deli stessi agenti contaminanti presenti nel latte ,anche questi prodotti sono stati ritirati tempestivamente dal mercato. La raccomandazione sta nel verificare che il lotto del prodotto acquistato non sia tra quelli citati dal ministero ,se eventualmente si dovesse avere il prodotto con quel lotto è bene informare innanzitutto il locale dove è stato effetuato l’acquisto e in caso anche le autorità ,che provvederanno ad effettuare le opportune verifiche affinchè non si mette in ulteriore rischio la salute dei cittadini.

Una forte risposta è stata data anche dalle aziende produttrici di questi prodotti , dimostratesi molto sensibili al problema hanno affermato che effettueranno controlli più accurati per garantire la salute e l’incolumità dei loro clienti .