I cani più fragili e delicati al mondo: ecco come possiamo aiutarli

È risaputo che chiunque adotti un cane dovrà affrontare delle spese. Tra cui: visite dal veterinario, cibo, giochi e toelettatura, in modo tale che cresca spensierato e soprattutto in salute. I cani di razza, quindi con pedigree, sono molto più fragili degli incroci, e di conseguenza più esposti ad ammalarsi di specifiche malattie anche ereditarie. Ecco le quattro razze di cani più delicate al mondo e che a causa delle molte cure faranno piangere il vostro portafoglio.

Primo fra tutti abbiamo il Golden Retriever. Una delle sue più comuni problematiche sono i vermi cardiaci, i quali possono crescere fino a 12 pollici nelle arterie del cuore o dei polmoni, poi abbiamo la formazione di cataratte e problemi cardiopatici in generale. Inoltre, soffrono anche di obesità, per questo sono cani che hanno bisogno di muoversi tantissimo altrimenti questa difficoltà nei movimenti potrebbe ridurre le aspettative di vita di anche due anni.

Al secondo posto nella classifica dei cani più delicati troviamo il Pastore Tedesco. Questa razza mostra patologie come: la torsione gastrica. le fragilità cutanee, la diarrea cronica, problemi alle articolazioni, e quindi nella deambulazione. Per questa razza è importante una dieta equilibrata e soprattutto un costante allenamento.

Malattie

Al terzo abbiamo i mastini. Razze che sono spopolate in questi ultimi anni. Ma sono anche cani che necessitano di molte cure. Una delle più importanti patologie di cui possono soffrire è la malattia di von Willebrand, ovvero Un disturbo emorragico ereditato che deriva da bassi livelli di proteine coagulanti specifiche nel sangue. In seguito, può sviluppare problematiche come la torsione dello stomaco e la displasia al gomito. Quelli di taglia grande solitamente soffrono di problematiche delle articolazioni, invece. Quella di taglia piccola di problemi alla circolazione. Razza più sfortunata di tutte nei mastini è il Rottweiler, il quale oltre alle malattie sopra elencate può soffrire di osteocondrosi dissecante.

L’ultima tra le razze tra più delicate è il Terranova. È incline a problemi come la displasia, o ad una malattia ereditaria chiamata Cistinuria. Inoltre, può sviluppare la urolitiasi cistina, ovvero la formazione di calcoli nel condotto urinario. Infine, la cosa migliore per aiutarli è sicuramente non mancare mai un appuntamento dal veterinario e far condurre loro una vita regolare con uscite, giochi e una buona alimentazione.