Attenzione alla Nutella bianca: ecco cosa succede a chi la mangia tutti i giorni

“Che mondo sarebbe senza nutella?”. Parliamo della meravigliosa crema spalmabile nata ad Alba dall’evoluzione del Giandujot, un solido panetto dolce a base di cacao, zucchero e cacao creato da Pietro Ferrero nel 1946. Nel giro di due anni, il Giandujot cambiò sia consistenza che nome acquisendo il titolo di SuperCrema.

Fu poi nel 1964 che la ricetta venne modificata e perfezionata acquisendo il nome di Nutella, sostantivo ricavato dall’unione dal termine inglese “nut” (nocciola) al suffisso “ella” per rendere il nome più orecchiabile. L’anno dopo, nel 1965, la Nutella riuscì ad espatriare e conquistò tutti i mercati tedeschi e francesi, per giungere poi fino all’Australia grazie alle sue notevoli proprietà organolettiche oltre che ad un packaging innovativo e d’impatto.

Data la sua bontà e la voglia di mangiarla continuamente, cosa succede se la consumiamo ogni giorno?
La Nutella è un dolce alimento a base lipidica, ricco cioè di grassi e zuccheri, è un prodotto notoriamente ipercalorico del quale bisognerebbe fare un uso moderato ma senza esagerare.

nutella si chiama

La consumazione quotidiana della Nutella in eccessive porzioni favorisce, infatti, l’aumento del tessuto adiposo corporeo che, in associazione ad altri fattori di rischio, può risultare parecchio nocivo per la salute del nostro corpo. Come dicevo prima, si tratta di un prodotto ben lontano da un’idea di salubrità e basta semplicemente leggere l’etichetta presente nel barattolo per capire cosa abbiamo fra le mani.

Inoltre, le nocciole sono molto caloriche, (anche se allo stesso tempo ricche di fibre, proteine, minerali e vitamine) e per tale ragione è in grado di aumentare il glucosio nel sangue, andando incontro al diabete e rischiando addirittura gravi conseguenze quali infarti o arresti cardiaci.

Questa deliziosa crema spalmabile è, però, amata da tutti, sia grandi che piccini ed è usata su fette biscottate, toast, pane e perfino pizza! Gli amanti del cioccolato bianco, però, vanno pazzi per la Nutella bianca!

Cosa cambia tra Nutella classica e Nutella bianca?

Se parliamo di valori nutrizionali, sono per lo più gli stessi e bisogna sempre sottolineare che il suo eccessivo consumo è fortemente sconsigliato in quanto, specialmente quest’ultima, risulta essere ancora più dolce rispetto alla classica.