Addio a queste banconote dell’euro: ecco quali scompariranno presto

Il denaro, per concetto, rappresenta una realtà non solo importante ma indispensabile per fare qualsiasi cosa: i soldi “muovono il mondo”, quindi risulta abbastanza normale percepire qualsiasi cambiamento inerente al denaro come qualcosa di difficile da digerire, sopratutto per le personalità più ancorate alle abitudini. I cambiamenti in tal senso appaiono ancora più strani se riguardano una  valuta recente e “giovane” come l’euro, che viene condivisa oggi da oltre 330 milioni di cittadini del vecchio continente.

Cambiamenti in vista

Quali sono questi cambiamenti? Alcuni sono precalcolati e parte del naturale processo di “carriera di una valuta”. Anche se l’euro ha fatto la sua comparsa esattamente 20 anni fa, già ha parzialmente cambiato il suo aspetto, basti pensare alle banconote, che a partire dallo scorso decennio sono state gradualmente sostituite dalla serie Europa, che ha preso il posto della prima serie pur mantenendone il design e le dimensioni.

Queste variazioni non sono solo un “vezzo estetico” ma una necessità sopratutto nell’ambito dei sistemi di sicurezza anti contraffazione, un problema storico che condiziona ogni nazione del mondo, in pratica.

Addio a queste banconote dell’euro: ecco quali scompariranno presto

Il ciclo vitale dell’euro è quindi sostanzialmente “appena iniziato” eppure già alcune differenze sono percepibili: ad esempio la produzione del taglio da  500 euro, tendenzialmente poco diffuso proprio per l’ingente valore, è stata abbandonata a partire dallo scorso decennio, infatti non esiste il formato da 500 euro della serie Europa, ed è molto probabile che anche il taglio da 200 euro, riconoscibile per le tinte giallo-ocra, possa “andare in pensione” a partire dalla prossima serie delle banconote dell’euro.

Lo sviluppo di queste ultime infatti è stato annunciato dalla Banca Centrale Europea, che a partire dal 2024 inizierà il processo estetico e poi produttivo delle nuove banconote, che come da tradizione saranno condivise anche esteticamente da tutti i paesi utilizzatori.

Come ha dichiarato la Presidente della BCE Christine Lagarde le nuove banconote serviranno per far indentificare in modo ancora più importante i cittadini comunitari verso le nuove banconote. In primis si terrà un  concorso di progettazione per le nuove banconote, poi la BCE provvederà ad istituire attraverso un referendum l’aspetto delle nuove banconote.

banconote