Bere il caffè dopo cena: cosa succede al nostro corpo

Un’abitudine di cui oramai la maggior parte delle persone non riesce a fare a meno è il caffè dopo i pasti. Questo sembra l’unico rimedio per contrastare la sonnolenza causata dalla pancia piena, rendendoci più attivi e aiutandoci nella digestione. Ecco i maggiori benefici causati dall’assunzione di caffeina dopo i pasti.

Anche se molti non ne sono a conoscenza il caffè ha degli aspetti positivi sul nostro organismo. Aiuta nell’operazione di assorbimento degli zuccheri, aumenta la circolazione e ha la capacità di regolare ormoni come quello dell’appetito. Inoltre, è sinonimo di buon pranzo, poiché favorisce la digestione, evitando di appesantirci.

La caffeina riesce a funzionare come un ottimo digestivo, perché si lega ai recettori dell’apparato digerente. Porta quest’ultimo a produrre molto più acido e ha la capacità di far contrarre più frequentemente l’intestino sia quello tenue che grasso. Quindi, Il cibo verrà sintetizzato molto più velocemente e quindi digerito senza intoppi, che facciano sentire l’individuo più pesante.

Inoltre, è abbastanza nota la capacità della caffeina di ritardare o di ridurre(in casi molto rari) la formazione di calcoli. I medici raccomandano però di non abusare con l’assunzione di questa sostanza. Essa potrebbe causare anche ipertensione, nervosismo e problemi con il sonno. Per questo si raccomandano non più di tre tazzine, distribuite nell’arco della giornata.

Quello che molti non sanno è che l’assunzione di caffè sintetizzando velocemente i cibi, grazie al movimento velocizzato dell’intestino tenue e al rilascio di enzimi nel pancreas, riduce notevolmente l’assunzione di calorie, favorendo il dimagrimento e riducendo la quantità di calorie e grassi ingeriti.

Spesso anche chi ama questa bevanda, è costretto a cercare un’alternativa. Questa sostanza infatti, combinata con alcool e tabacco ha dei seri effetti negativi sul nostro organismo. Oppure è costretto a trovare un’alternativa perché è intollerante. Un sostituto valido del caffè è il tè. Questo ha molti più effetti positivi, come la capacità antiinfiammatoria e antiallergica.

Quindi, la caffeina dopo i pasti è un vero e proprio toccasana e un momento di totale relax. Prima di cominciare il nostro turno pomeridiano o notturno è molto utile. Non si tratta soltanto di una buona abitudine quotidiana, ma di un modo semplice ed efficace per aiutare il nostro organismo a raggiungere i suoi scopi più velocemente e senza intoppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.