Cosa succede a chi beve l’olio d’oliva? Ecco le conseguenze

Sappiamo tutti che l’olio d’oliva, soprattutto quello extravergine è un condimento fondamentale nella nostra alimentazione, e soprattutto salutare. Ma sappiamo anche tutti i benefici che possiamo ricevere assumendolo quotidianamente? Eccoli citati uno per uno.

Origini: Prima di elencarne i benefici dobbiamo chiarire meglio la sua storia. L’olio d’oliva è stato sin dalle antichità un componente necessario dell’alimentazione umana, ha origini molto antiche e quello che alcuni non sanno è che in passato, non veniva usato solo per condire i pasti ma anche per ammorbidire e rendere più luminosa la pelle, per risanare le labbra screpolate, tutto questo grazie al piacevole odore e alle sue proprietà organolettiche. Inoltre, possiede proprietà antiossidanti e polifenoli, i quali hanno un impatto positivo sul nostro organismo.

Nell’antichità era comune assumere un cucchiaio d’olio la mattina appena svegli, prima o dopo aver fatto colazione (azione praticata anche adesso ma molto raramente), poiché favorisce benefici alla circolazione, al fegato e alle ossa.

L’olio d’oliva, inoltre, ha capacità depurative per il nostro organismo in particolare per il fegato, riduce, o in casi rari può anche riuscire ad eliminare problematiche come la gastrite, oppure patologie legate al colesterolo perché grazie alle sue proprietà antinfiammatorie riduce il colesterolo cattivo aumentando quello buono e infine, può diminuire notevolmente lo sviluppo di cancro alla pelle.

I medici consigliano di inserirlo nella propria dieta anche ai pazienti che soffrono di stitichezza, poiché da un ottimo aiuto al nostro organismo durante la digestione ed ha un effetto lassativo. Inoltre, ha potere anche sul benessere della nostra cute, perché ritarda l’invecchiamento delle cellule. Bere olio d’oliva, meglio se extravergine favorisce l’assorbimento di molte vitamine, tra cui: A, D, E, B, e K2, ma anche di sostanze come calcio e magnesio, la prima serve a nutrire le nostre ossa, la seconda aiuta a migliorare notevolmente la concentrazione.

L’olio di oliva accompagnato da altri alimenti

Abbiamo già capito che l’olio anche da solo, essendo ricco di sostanze nutritive dona molti benefici al nostro organismo. I medici affermano inoltre che se l’olio viene accompagnato da cibi altrettanto salutari può potenziare notevolmente i suoi effetti positivi, per esempio una combinazione ottima a prima mattina quando siamo ancora digiuni è assumere olio e succo di limone.

Quindi oramai è chiaro che l’olio d’oliva è un prodotto basilare per il nostro corpo, dunque, dev’essere assolutamente presente nella nostra dieta, così da vivere in salute sia internamente che esternamente, grazie alle molteplici potenzialità di questa sostanza.