Mangiare peperoncino in estate: ecco cosa può accadere

Il peperoncino è il nome comune dato alla bacca ottenuta da alcune varietà molto piccanti del genere di piante Capsicum, utilizzata principalmente come condimento.
Pur provenendo dallo stesso genere del peperone, il peperoncino se ne differenzia per il suo contenuto di capsaicina, un composto chimico presente in diverse concentrazioni a seconda delle varietà e responsabile della piccantezza della bacca. Questa piccantezza si indica utilizzando la scala di Scoville, che misura la quantità di capsaicina contenuta.

Una volta acclimatato in Europa, il peperoncino, veniva essiccato e macinato per usarlo come condimento o come “tocco di colore” per diversi tipi di salsicce e piatti.
Il peperoncino è uno di quegli alimenti che o lo ami o lo odi, non esiste proprio una via di mezzo.Ci sono molte cose del peperoncino che anche chi si dice appassionato, forse ignora.

A partire dal meccanismo che ci fa sentire il piccante: che cos’è? È legato al gusto o all’olfatto? In realtà sembrerebbe a nessuno dei due. In effetti la reazione impulsiva del nostro corpo al piccante del peperoncino non ha nulla a che fare con i gusti fondamentali ma si chiama “sensazione chemestetica”: ovvero risposte fisiche (il calore) a uno stimolo chimico.

Vediamo l’elenco completo dei benefici del peperoncino sulla nostra salute.
  • E’ adatto per il controllo del peso.
  • Riduce il colesterolo LDL nel sangue.
  • Contiene vitamina C capace di rafforzare il sistema immunitario.
  • E’ un ottimo alleato per assimilare il ferro.
  • E Prezioso per la vista.
  • È ricco di sali minerali.
  • Facilita la digestione.
  • È un antidolorifico naturale.

Conosciuto meglio questo “acceso” alimento, andiamo a vedere cosa succede se lo mangiamo d’estate. Sappiamo benissimo che peperoncino è uguale a calore e d’estate di tutto abbiamo bisogno, tranne che di altro (insopportabile) calore.

Quindi, ci si vede in autunno! E invece NO! Niente di più sbagliato!! Perché al di là degli effetti benefici che il peperoncino ha sulla nostra salute, e anche sul gusto, le spezie piccanti sono addirittura raccomandate soprattutto d’estate, al pari del tè bollente: infatti facendoci sudare contribuiscono proprio all’espulsione di calore e al riequilibrio della temperatura del corpo.

Curiosità: Il peperoncino verde, come molti altri frutti, è acerbo: questo è poco ma sicuro. E quindi come tutti i frutti immaturi, non esprime al massimo le sue potenzialità di gusto e di piccantezza. Quindi possiamo dire che verde è uguale a poco piccante: ma non è vero nemmeno il contrario, cioè che un rosso più intenso corrisponde a una minore potenza. A volte è, infatti, semplicemente una questione di varietà: esistono dei peperoncini sudamericani giallo-arancione che sono proprio fortissimi. Quindi, fate attenzione!