“Non mangiare questo pesce in scatola!”: pazzesco, ecco quale devi assolutamente evitare

Il pesce in scatola è uno dei cibi più facili da consumare. Esso si può facilmente reperire in qualsiasi supermercato ma anche nei piccoli centri e per questo motivo averlo in tavola è veramente molto semplice. Possiamo trovare del tonno ma anche dello sgombro e, se cerchiamo qualcosa di diverso, potrebbe fare al caso nostro il salmone.

Vi sono state ultimamente molte problematiche relative proprio al pesce in scatola e per questo motivo è bene conoscere a fondo il cibo che vorremmo mangiare. Partiamo dal presupposto che ogni cibo potrebbe iniziare a farci male anche in base a quelle che sono le quantità che consumiamo quotidianamente o settimanalmente. Per esempio le quantità ideali di pesce in scatola sono di una o due confezioni piccole al massimo ogni settimana.

E’ sempre consigliato comunque variare la tipologia ma soprattutto virare sul pesce fresco piuttosto che su quello in scatola. Questo infatti potrebbe perdere molte delle qualità principali offerte al nostro organismo. Mangiare pesce in scatola è anche pericoloso perché al suo interno vi si potrebbero trovare molte tracce di mercurio e questo potrebbe danneggiare il nostro organismo.

In basse quantità infatti è molto importante ma se assimilato in grosse quantità può diventare anche pericoloso. Tra il pesce in scatola, il mercurio si può trovare molto più facilmente all’interno del tonno mentre in quantità più basse sia nel salmone che nello sgombro.

Perché mangiare pesce in scatola

E’ giusto sottolineare che comunque anche il pesce in scatola fa bene. Questo infatti contiene le giuste quantità di omega 3 che servono al nostro organismo ed inoltre riesce a tenere sotto controllo sia la pressione sanguigna che i trigliceridi. Inoltre mangiare pesce in scatola può anche prevenire diverse malattie cardiovascolari oltre che avere degli ottimi effetti positivi sul nostro umore e sulla memoria.

Non vi stiamo assolutamente dicendo di non mangiare pesce in scatola ma è sempre corretto informarsi con il proprio nutrizionista o con un medico di fiducia se questo cibo può far bene o male al nostro organismo. E’ sempre soggettivo il poter o meno mangiare un determinato alimento e per questo motivo il nostro consiglio è quello di informarsi bene prima di consumarlo.

Molte sono le persone che avrebbero subito danni al proprio organismo dopo aver mangiato pesce in scatola. Un altro dei motivi, ad esempio, che potrebbe recare problemi alla nostra salute potrebbe essere l’eccessiva presenza di alluminio della scatoletta. Questo può capitare spesso con lo sgombro. Se si mangia troppo frequentemente potremmo inglobare delle tossine che a poco a poco faranno sicuramente male al nostro organismo.