Mangiare ananas tutti i giorni: cosa succede al nostro corpo?

L’ananas non è più propriamente considerato un frutto “tropicale” anche se risulta essere nativo del centro e sud America. E’ una delle esponenti della specie delle Bromeliacee, ed è indiscutibilmente legata a numerose tradizioni locali, sia dal punto di vista alimentare che da quello medico/erboristico. Infatti l’ananas (chiamata in inglese pineapple) gode di numerose proprietà molto importanti come un denso apporto di vitamina C, ma anche vitamina B, folati, vitamina A, oltre a sali minerali come ferro, sodio, magnesio, calcio e potassio, tiamina e bromelina. Quest’ultimo enzima risulta essere un eccellente antinfiammatorio.

Proprietà

Non è un caso infatti che da svariati secoli la pianta e sopratutto il frutto dell’ananas risulti essere tenuto in grande considerazione grazie all’azione antinfiammatoria, ma anche “digestiva” grazie all’azione della tiamina che aiuta i carboidrati ad essere assimilati dall’organismo (secondo molti questa sostanza avrebbe anche delle funzioni che aiutano il dimagrimento).

Ha inoltre una funzione diuretica (favorita anche dall’importante apporto di acqua). Viene considerato alla stregua degli agrumi un frutto efficace per contrastare le varie forme di malattie ed infezioni stagionali, grazie all’apporto delle vitamine e sali minerali.

Mangiare ananas tutti i giorni: cosa succede al nostro corpo?

Generalmente mangiare ananas tutti i giorni fornisce effetti benefici, proprio per le proprietà accennate poc’anzi. Non è un caso che l’ananas risulti essere uno dei frutti “del benessere”.

Tuttavia trattandosi di un frutto dalla composizione complessa tende ad accentualre diverse forme di intolleranza ed allergie: il contenuto di bromelina in particolare risulta essere la causa di effetti collaterali sopratutto in combinazione con il consumo di diversi farmaci. Per questo motivo se si è intenzionati a mangiare ananas con regolarità, è sicuramente saggio comprendere se il nostro organismo può manifestare qualche forma di intolleranza con un test allergico, e se stiamo seguendo un regime di farmaci, è opportuno consultare il foglietto illustrativo e magari chiedere consiglio al nostro medico.

ananas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.