Allarme ipertensione: ecco i cibi da non mangiare mai!

L’ipertensione arteriosa è una condizione che affligge milioni di italiani ed è determinata da un aumento della pressione sanguigna. Questa condizione non è considerata una vera e propria malattia, ma un fattore di rischio cardiovascolare elevato. Infatti gli studiosi affermano che più alta sia la pressione sanguigna, più è elevato il rischio di andare incontro a infarti e ictus. Le cause dell’ipertensione possono essere svariate.

In molti casi l’ipertensione è una conseguenza di una patologia renale, in altri casi può essere dovuta a restringimenti delle arterie e in altri casi ancora, sono dei fattori genetici a predisporci. Sono veramente una piccola percentuale di pazienti a conoscerne la causa. In Italia quasi 1 una persona su 3 della popolazione adulta soffre di ipertensione, dove gli uomini sono tra i più colpiti. In questo articolo vedremo insieme a voi quali sono gli alimenti da evitare in caso di ipertensione o comunque da limitare. 

  • Liquirizia: Sono tra i più noti alimenti che alzano il livello della pressione , una radice con molteplici proprietà ma che, a causa della glicirrizina, andrebbe evitata in caso di soggetti con pressione alta. 
  • Sale: L’eccessivo consumo di sale, come risaputo, è un fattore di rischio per i soggetti ipertesi perché il sale se consumato in eccesso alza la pressione ed inoltre  trattiene i liquidi.
  • Alcol: L’abuso delle bevande alcoliche crea un innalzamento della pressione arteriosa. È consigliabile quindi evitare l’utilizzo di bevande alcoliche o ridurle.
  • Affettati: Anche alcuni affettati è consigliabile evitarli, soprattutto quelli più grassi come lardo e pancetta. Questi alimenti, oltre ad essere ricchi di sale, hanno anche un elevato contenuto di grassi. Non bisogna sottovalutare neanche affettati come prosciutto crudo, speck e bresaola perché contengono molto sale per la loro conservazione. 
  • Formaggi: Alcuni formaggi come il pecorino ma anche tanti altri contengono elevate quantità di sale. Per questo motivo possono far aumentare la pressione e, in caso di soggetti ipertesi, andrebbero ridotti al minimo.
  • Salsa di soia: E’ il 3° prodotto più ricco di sodio, ed ormai presente da anni sulle nostre tavole o sui tavoli dei ristoranti giapponesi che frequentiamo. Attenzione dunque, a consumarlo regolarmente.

Come abbiamo avuto modo di vedere ci sono molteplici alimenti che troviamo regolarmente sulle nostre tavole, ma che andrebbero evitati o comunque consumati con moderazione. In caso di ipertensione o di rischio il nostro consiglio dunque è quello di fare molta attenzione al consumo di questi prodotti.