Attenzione a queste marche di gelato: ecco le peggiori, pazzesco

Anche chi non può definirsi esattamente un amante dell’estate può almeno consolarsi con una vasta gamma di gelati, che sopratutti nei mesi caldi fanno la fortuna di produttori e negozianti, grazie al loro potere “lenitivo” nei confronti dell’arsura. Il gelato è, nella sua conformazione classica un prodotto solitamente correlato al contesto dolciario portato allo stato solido e pastoso mediante congelamento e contemporanea agitazione.

Si tratta di una tradizione che associamo alla nostra cultura ma che affonda le proprie origini in tempi molti antichi: nell’antica Cina furono sviluppati i primi sorbetti e altri prodotti costituiti da riso e altri prodotti derivanti dal latte, anche se già in altre parti del mondi si era soliti refrigerare latte e miele sopratutto per migliorarne la conservazione. Il gelato viene percepito da molti, sopratutto dai più piccoli come qualcosa che piace a tutti e che non “fa male” come tanti altri prodotti dolciari. Questo è in parte vero, ma la produzione artigianale non è tutta uguale. Quali gelati confezionati “fanno più male”?

Attenzione a queste marche di gelato: ecco le peggiori, pazzesco

Come per tante altre cose, anche il gelato non deve avere una composizione di ingredienti troppo diversificata. Sostanzialmente, più è semplice e meno avrà un impatto negativo sul nostro organismo. Di base infatti un gelato è composto da pochi ingredienti ( latte, uova e zucchero) al quale sono aggiunti aromi, addensanti, coloranti ed altre forme di composti che hanno lo scopo di migliorare l’aspetto e la conservabilità del prodotto.

In generale i gelati prodotti dalle “terze parti” e spesso venduti con il marchio dei supermercati dove sono venduti hanno una preparazione più ricca di ingredienti aggiuntivi. In generale bisogna fare attenzione alla frequenza di queste sostanze:

  • carragenina
  • olio di cocco
  • fosfati di ammonio
  • mono e di-gliceridi degli acidi grassi
  • poliricinoleato di poliglicerolo
  • olio di palma

Bisogna quindi far caso all’etichetta ed in generale anche il termine “aromi naturali” è molto aleatorio e può indicare sostanze anche piuttosto nocive.

gelato