Lavare il basilico prima di mangiarlo non basta: ecco cosa fare.

Sappiamo tutti che lavare il basilico ne indebolisce notevolmente il sapore ma comprandolo spesso nei supermercati ovvero dove è toccato da chiunque, è proprio indispensabile farlo. Il basilico è una piantina aromatica da sempre considerata uno dei simboli principali della cucina italiana. E’ ottimo da utilizzare per insaporire o per decorare i piatti, specie il classico piatto di spaghetti al pomodoro o la buonissima pizza margherita.

Tuttavia non esiste un metodo specifico per pulire o tagliare le foglie di basilico, ma vi basterà sciacquarle sotto l’acqua corrente in modo tale da poter eliminare eventuali tracce di terreno o impurità e poi utilizzarle nel metodo che più preferite.
Alcune studi hanno dimostrato che sistemare una piantina di basilico fresco in cucina è in grado di aiutare a tenere lontane le fastidiose zanzare, questo perché il suo forte profumo disturba tutti gli insetti che preferiscono starne alla larga!

Inoltre nel corso della storia si sono susseguite una serie di storie e leggende legate intorno alla piantina, ad esempio gli antichi greci e i romani, ogni volta che piantavano il basilico urlavano in direzione del cielo, in quanto credevano che non facendolo le piantine non sarebbero cresciute, oppure, che il suo inconfondibile profumo abbia un effetto afrodisiaco e in tempi antichi le persone erano soliti strofinare qualche foglia sul proprio braccio in modo da avere più chance con il partner desiderato!

Torniamo a cercare di capire come pulire e conservare il basilico.
Un metodo di conservazione molto efficace è sott’olio:
staccate le foglie sane senza macchie e sena fiori, evitando in tutti i modi di strapparle o romperle; lavatele molto bene sotto l’acqua corrente fredda e fatele asciugare in mezzo a due canovacci puliti (in alternativa si possono anche tamponare con carta assorbente); una volta asciutte si possono sistemare delicatamente dentro uno o più barattoli a chiusura ermetica cospargendolo con pochissimo sale fino.

Dopodiché riempite di olio extra vergine di oliva il barattolo, scuotendolo bene per fare arrivare l’olio dappertutto senza lasciare entrare aria all’interno; chiudete bene e conservate in frigorifero oppure nella dispensa controllando ogni tanto he le foglie siano correttamente coperte di olio. In questo modo potrete godere del basilico in ogni momento per condire ed insaporire deliziosamente tutti i vostri piatti!