Quali vitamine sono più appropriate da assumere in estate: ecco quali

Con l’avvento delle stagioni estive il nostro corpo, soprattutto a causa della sudorazione, che in alcuni casi può diventare eccessiva, ha l’esigenza di reintegrare le diverse sostanze nutritive perse. Inoltre, durante questo periodo dell’anno, tendiamo ad una maggior esposizione ai raggi UV, dunque, tutto ciò rende necessario un buon apporto di antiossidanti. Ma sapete quali sono le vitamine più indicate, da assumere durante l’estate, per far sì che il nostro organismo stia sempre al meglio? Scopriamole assieme.

Cosa sono le vitamine? Innanzitutto dobbiamo sapere cosa sono effettivamente le vitamine e quali effetti benefici donano al nostro corpo. Il termine in sé, proviene dalla lingua tedesca ed è a sua volta composto dai termini latini vita e amina, le troviamo in quasi tutti gli alimenti, anche se ci sono prodotti dove vi è una concentrazione maggiore, è dunque sono più nutriente.

Possiamo distinguere le vitamine in due grandi gruppi, le vitamine liposolubili e quelle idrosolubili. La differenza sostanziale tra le due è che le prime possono essere accumulate dal nostro corpo e vengono rilasciate quando servono, sotto forma di piccole dosi, mentre le seconde, non vengono accumulate nell’organismo e di conseguenza vanno assunte con regolarità.

Vitamine idrosolubili: Di questo gruppo fanno parte la vitamina B1, la B2, la B3, la B5, la B6, la B8 chiamata anche biotina, B9 o acido folico, B12 ed infine la vitamina C, la quale viene indicata anche come “acido ascorbico“.
Vitamine liposolubili: In questo gruppo troviamo invece la vitamina A o retinolo, la D comprese D2 e D3, E, K, F, Q o Ubichinone. Quali sono le vitamine che sono indispensabili per l’estate? Vediamole insieme.

1) Vitamina A
La prima ad essere presa in considerazione è sicuramente la vitamina A, anche detta retinolo. Questa vitamina è molto importante per il nostro sistema immunitario e soprattutto, come molti sapranno, per la vista, oltre ovviamente ad avere effetti benefici notevoli anche sulla pelle. Negli alimenti la troviamo sotto forma di retinolo, e nei carotenoidi chiamati anche precursori. Per essere più specifici è contenuta prevalentemente nel burro, nel tuorlo d’uovo, ma anche nella verdura.

2) Vitamina D
Viene accumulata nel fegato. Solitamente durante l’anno l’apporto alimentare di vitamina D è molto scarso, inoltre, la continua esposizione alla luce del sole, tende ad aumentare l’attivazione della vitamina D, ma nonostante questo non è comunque sufficiente per coprire il fabbisogno del nostro organismo.