Il basilico è una pianta curativa che nessuno si aspettava: ecco perché

La maggior parte degli italiani ha una pianta di basilico in casa, questo perché è una delle piante aromatiche più conosciute, diffuse e apprezzate in tutta Italia e gli utilizzi di questo alimento in cucina ne sono la prova schiacciante. Questo piccolo arbusto fa parte della famiglia delle Lamiaceae e le sue caratteristiche sono: un fusto molto fine, che può arrivare fino ai 50 cm di altezza e le grandi foglie da un intenso colore verde acceso dall’inconfondibile profumo.

Ecco alcune informazioni. Il suo nome scientifico è Ocimum basilicum, viene coltivata solitamente durante la stagione primaverile e quella estiva, proprio per questo soffre se viene esposta a temperature minori di 10°C. Il suo aroma è ciò che lo ha reso protagonista di moltissime ricette che caratterizzano la tradizione italiana, per esempio viene utilizzato nei famosi spaghetti al pomodoro oppure nella pizza napoletana.

inoltre, non possiamo di certo non citare il pesto alla genovese, che come tutti sanno è un condimento per i primi piatti( ma non solo) a base di olio, parmigiano e basilico. Nonostante questo il basilico non viene utilizzato in cucina, soltanto per completare i nostri piatti, ma è molto importante anche per le sue molteplici proprietà benefiche. Vediamole insieme.

Quali sono le caratteristiche benefiche e le sostanze nutritive contenute nel basilico? Come già anticipato non fornisce soltanto quel gusto ed aroma in più al nostro piatto, ma è anche una pianta dalle sorprendenti e meravigliose proprietà. Infatti il basilico contiene moltissime vitamine e sali minerali, oltre ovviamente ad un apporto calorico quasi inesistente e un indice glicemico molto basso. Dunque può arricchire i piatti anche di chi soffre di diabete. È davvero sorprendente scoprire quante e soprattutto quali sorprese può donarci anche una piccola fogliolina! Ecco di seguito un piccolo elenco.

Il Ferro: gli esperti affermano che se consumassimo ogni giorno almeno 200 gr di basilico (meglio se fresco), avremmo già soddisfatto pienamente il nostro bisogno di ferro giornaliero. La carenza di questo minerale può provocare anemia e scarsa ossigenazione dei tessuti, tutto ciò causa stanchezza cronica.

Il Calcio: anche questo minerale ha una buona concentrazione nel basilico. Sappiate che soltanto 100 gr di questa erba aromatica contengono il 25% del fabbisogno medio di calcio. Dunque consumare questa pianta, è importante per il benessere delle nostre ossa, dei nostri denti ed inaspettatamente anche delle nostre unghie. Infine, possiamo affermare le sue proprietà ipoglicemizzanti e anti-diabetiche, poiché questa pianta ha la capacità di stimolare la produzione di glicogeno e diminuire viceversa la glicogenolisi.