Conservare il basilico: ecco la giusta tecnica!

Il basilico è uno degli ingredienti che maggiormente usiamo nella nostra cucina, ma appena sarà finità l’estate, con il freddo perderemo il suo profumo. Il basilico è una garanzia di freschezza e gusto per ogni nostro piatto, un’erba aromatica dall’odore inconfondibile e dalle infinite proprietà nutrizionali.

Ne esistono almeno 40 varietà in tutto il mondo, tra le più note abbiamo il basilico napoletano a foglia larga, e il basilico genovese con la foglia stretta. Per crescere vigoroso ha bisogno di sole e calore, e in estate ne trova in quantità. Lo troviamo fresco e profumato al mercato d’estate, ma non d’inverno. Tuttavia, con dei semplici trucchi possiamo conservare il nostro basilico con il suo famoso aroma, anche d’inverno e in questo articolo vi spiegheremo come.

-Congelare le foglie. Di sicuro è il sistema più semplice e veloce per conservare il nostro basilico tutto l’anno. Basta solamente lavare le foglie, asciugarle per bene, riponetele delicatamente in un contenitore o in un sacchetto per alimenti, per poi conservarle infine nel congelatore. Così all’occorrenza, potrete prelevare dal contenitore la quantità necessaria per insaporire i vostri piatti.

-Basilico sotto sale. Anche questo trucco vi permette di conservare il vostro basilico molto a lungo. Una volta lavato e asciugato il vostro basilico, disponete le foglie in vasi a strati cospargendo il tutto con sale fino. Ovviamente L’ultimo strato dovrà essere di sale, infine schiacciate il tutto, ricoprite con un filo d’olio e chiudete il vostro vasetto. Quindi quando ne avete bisogno, potete prelevare le vostre foglie dal contenitore avendo cura di ricoprire una volta chiuso con un po’ d’olio. 

-Basilico sott’olio. Grazie a questo metodo non solo riusciremo a conservare a lungo il nostro basilico, ma avremo anche una base per cucinare velocemente il nostro pesto. Detto ciò, Lavate e asciugate il basilico per bene, sterilizzate i vostri barattoli di vetro ed inserite le foglie di basilico. Cospargete il contenitore di olio extravergine d’oliva fino a sommergere del tutto le foglie. Chiudete ermeticamente e riponete il vostro barattolo in frigo. Il basilico sott’olio è tra tutti il metodo migliore per mantenere inalterati il colore e il profumo di questa erba aromatica.

-Basilico essiccato. Tra i tanti metodi di conservazione a disposizione, quello dell’essiccatura è sicuramente il più duraturo. Per prima cosa dovete pulire il vostro basilico e tagliare le singole foglie dal gambo. Asciugate delicatamente le foglie, per evitare che l’acqua vada a ristagnare. Una volta asciutte, raggruppate le vostre foglie e legatele insieme agli steli con uno spago. Appendete i mazzetti in una stanza fresca ed areata. Una volta fatti riposare per 10-14 giorni e il gioco è fatto.