Qual’è il periodo di conservazione del caffe Moka: ecco la risposta

Sappiamo tutti che Il caffè è una delle bevande più diffuse in tutto il mondo ed esiste sotto moltissime forme, le quali possono variare per sapore oppure per intensità. Quello che invece in molti non sanno è che oltre ad essere una bevanda piacevole da gustare, riesce anche a garantire una spinta energetica non indifferente, grazie alla presenza di una sostanza chiamata caffeina.

Inoltre, è ricco di antiossidanti e quindi, oltre ad essere un piccolo aiutino durante le nostre giornate, ha un enorme effetto benefico per la salute, sotto molti punti di vista, per esempio i ricercatori hanno scoperto che il consumo regolare di caffè può ridurre il rischio di infarto e lo stesso vale persino per Alzheimer e Parkinson. Come già detto possiamo trovarlo sotto diversi formati, ma in qualunque soluzione lo si acquisti, il caffè non si danneggia facilmente, riesce benissimo a durare intatto per più di qualche giorno.

Nonostante questo è sempre meglio cercare di non superare alcune tempistiche, poiché anche se gli esperti affermato che non dovrebbero conseguire gravi danni alla salute, si verificherà sicuramente la perdita(purtroppo irreversibilmente) del gusto, dell’intensità dell’aroma e di altre proprietà. Come possiamo fare per conservarlo al meglio? Ecco di seguito dei piccoli trucchetti.

Piccoli trucchetti generali sulla durata di conservazione del caffè. Per quanto riguarda i chicchi di caffè, se riusciamo a conservarli nel modo corretto. I chicchi, come il caffè macinato, possono durare molto a lungo, questo perché i due formati, sono entrambi secchi, dunque, proprio per questo è improbabile che sviluppino delle forme di deterioramento o di danneggiamento, causate dall’umidità.

Le tempistiche di conservazione del caffè dipendono soprattutto in base al metodo di preparazione e anche dal luogo in cui viene posizionato. Proprio per questo non troveremo mai delle regole universali nette, ma solo dei semplici suggerimenti, dunque, bisogna fare molta attenzione a ciò che leggete poiché potrebbe essere un enorme bufala. Come preservare il caffè in cialde? Le cialde sono già realizzate in modo da mantenere il caffè macinato al loro interno fresco ed integro fino alla data di scadenza.

Nonostante tutto ciò l’ideale sarebbe conservare le cialde di caffè in un apposito contenitore o ancora in un ripostiglio che sia abbastanza lontano da una qualunque fonte di calore o di luce. Inoltre, non dobbiamo preoccuparci molto di chiudere il contenitore ermeticamente, poiché in questo formato, le dosi di caffè, sono sigillate singolarmente. Infine, possiamo affermare che i tempi di conservazione del caffè una volta preparato, si accorciano di molto, inoltre, sarebbe più corretto parlare di tempi di consumo, invece che di tempi di conservazione.