Tutti i pro e i contro di bere ogni giorno il caffè Moka: ecco le motivazioni

Assumendo circa 4-5 tazzine di caffè al giorno, si dice che viene ridotto notevolmente il rischio di insorgenza di diverse malattie croniche, come per esempio i tumori. Se invece ci ritroviamo in situazioni particolari come la gravidanza, meglio fermarsi a 2. Oramai Il caffè è una costante delle nostre giornate. Soprattutto assunto appena svegli prima di andare al lavoro, oppure dopo pranzo per evitare l’abbiocco. Ogni cittadino italiano, ne consuma in media 2 tazzine al giorno. Il consumo di sole due tazzine, può avere ricadute per la salute? Rispondere a queste domande è semplice, infatti i medici affermano che con queste quantità, i benefici sono in realtà superiori ai rischi. Vediamoli insieme.

Il consumo moderato di caffeina aumenta la pressione sanguigna? Le ultime ricerche affermano di no, ma nonostante ciò si è evidenziata la presenza di risultati contraddittori a questa affermazione, ciò porta a suggerire di non eccedere ai soggetti che soffrono di problemi con la pressione alta. Uno tra i benefici del caffè lo otteniamo Assumendo tre tazzine, infatti assumere queste quantità al giorno, è sufficiente per proteggere le arterie. La notizia arriva da uno studio, pubblicato su una famosa rivista, il quale ha evidenziato un effetto protettivo del caffè dall’aterosclerosi, ritenuta responsabile di problematiche come per esempio l’infarto e l’ictus cerebrale.

Vediamo insieme i più importanti benefici del caffè. Primo fra tutti abbiamo l’effetto tonico e stimolatorio, quest’ultimo agisce sia sulla secrezione biliare sia su quella gastrica. È proprio per questo che in molti suggeriscono il consumo di caffè alla fine di un pasto, al fine di agevolare il processo di digestione. L’effetto stimolatorio e tonico lo ritroviamo anche sulla funzionalità sia nervosa sia cardiaca. Dunque, in generale il caffè permette di avere un guizzo energizzante, così da far sentire subito chi lo assume più svegli e attivi.

Il secondo effetto è quello lipolitico, poiché il caffè e la caffeina in esso contenuta, permettono di innescare un effetto che favorisce notevolmente il dimagrimento. La caffeina, infatti, ha la capacità di stimolare in modo adeguato l’uso dei grassi corporei, con lo scopo di innescare un processo chiamato “termogenesi“, il quale tende ad aumentare l’energia dell’organismo. Dunque, grazie a questo effetto è possibile aumentare la quantità di calorie bruciate, ma non finisce qui.

Il caffè riesce anche a placare il senso di fame, quindi ha la capacità di diminuire l’appetito e saziarsi facilmente anche con solo poco cibo. Dunque, il caffè ha molte proprietà benefiche, ma nonostante ciò un’eccessiva quantità di caffeina è nociva non solo per il nostro corpo, ma anche per la nostra concentrazione e lucidità. Otterremo soltanto un organismo sovraccaricato e l’unica cosa che avvertiremo sarà un forte malessere dopo il caffè.