La nuova pillola anticoncezionale per l’uomo: ecco come funziona

Pillola anticoncezionale per gli uomini. Come le donne finalmente anche i maschi  hanno a disposizione una pillola per evitare delle gravidanze indesiderate e neutralizzare quindi lo sperma. Dopo 60 anni, gli scienziati finalmente stanno studiando anche una pillola per l’uomo. I maschi, infatti, hanno al momento solamente due modi per controllare le nascite: il preservativo e la vasectomia. Ma sappiamo che i preservativi non sono efficaci al 100% perché possono anche rompersi. La vasectomia, invece, è a tutti gli effetti una procedura chirurgica, ed è una forma permanente di sterilizzazione maschile. Sebbene alle volte la vasectomia può essere annullata.

Anche gli uomini, quindi, come la donna hanno bisogno di un contraccettivo efficace, ma reversibile, simile appunto alla pillola anticoncezionale usata per le donne. Il nuovo prodotto che stanno studiando gli scienziati è stato somministrato a dei topi maschi per via orale per quattro settimane e la scoperta è stata sorprendente: il prodotto riduce notevolmente la conta degli spermatozoi ed è efficace al 99% nel prevenire una gravidanza gravidanza. Il contraccettivo studiato per l’uomo non ormonale è stato presentato in America.

Gli sviluppatori del contraccettivo hanno dichiarato: “Volevamo sviluppare un contraccettivo maschile non ormonale per evitare qualsiasi effetto collaterale». Per sviluppare questo contraccettivo per l’uomo non ormonale, i ricercatori hanno eliminato una proteina chiamata recettore alfa dell’acido retinoico (RAR-α)L’eliminazione di questo gene (RAR-α) nei topi maschi li ha resi sterili, senza nessun effetto collaterale evidente. Il professor che ha condotto gli studi ha dichiarato che il progetto inizierà la sperimentazione clinica sull’uomo nel terzo trimestre del 2022.

Ma Come funziona la pillola per l’uomo? Inizialmente sono stati studiati dagli scienziati tutti e tre i recettori della famiglia RAR (RAR-α, -β e -γ) che provocano una sterilità reversibile nei topi di sesso maschile, ma il team di ricerca insieme ai suoi collaboratori di biologia riproduttiva hanno voluto a tutti costi trovare un farmaco che fosse specifico per RAR-α e che quindi risultasse avere meno probabilità di causare effetti collaterali.

Il composto denominato “YCT529” inibisce in maniera particolare RAR-α, risultando  quasi cinquecento volte più potente di RAR-β e -γ. Il farmaco somministrato per via orale ai topi maschi per 4 settimane, ha ridotto in maniera drastica il numero degli spermatozoi ed è risultato efficace al 99% nel prevenire la gravidanza, senza nessun effetto collaterale degno di nota per i roditori. I topi una volta finita l’assunzione del farmaco sono ritornati a riprodursi e generare nuovamente cuccioli 4-6 settimane dopo aver interrotto l’assunzione.