Vedeva i chicchi del caffè muoversi da soli: ecco cosa hanno trovato dentro

Bere una tazzina di caffè in Italia è quasi un rito, significa avere in mano una tradizione straordinaria e, soprattutto, il percorso di crescita di tantissime aziende di successo nel corso dei secoli. Ogni giorno in Italia vengono, infatti, consumati 9,3 milioni di litri di caffè. Facendo una media tra i veri bevitori incalliti, le persone che consumano poco caffè e coloro che non ne bevono affatto, bambini compresi, si stima che ogni italiano consuma mediamente una tazzina e mezzo di caffè ogni giorno.

Un noto medico inglese è diventato virale sui social media dopo aver notato che all’interno del contenitore dei chicchi del caffè si aggirava un curioso essere. Ha pubblicato un video in cui rivela la presenza di scarafaggi all’interno dei chicchi di caffè pre macinati. Il dottore in questione, che vive nel Regno Unito, ha spiegato che il caffè che maciniamo spesso include anche una percentuale di scarafaggi e altri insetti nei suoi ingredienti e dovrebbe essere assolutamente evitato da chi soffre di allergie.

Vantando un folto numero di seguaci sui social, l’esperto è riuscito a diffondere velocemente la sua scoperta sconcertante, accumulando rapidamente una valanga di commenti da migliaia di persone “indignate” dalla rivelazione, mentre altri hanno comunque affermato che nonostante la scoperta non rinunceranno alla loro dose quotidiana di caffè. Il noto dottore ha rassicurato i suoi follower spiegando che mangiare gli insetti è comunque sicuro per la nostra salute, aggiungendo: Era giusto mettervi a conoscenza che se bevete il caffè, state anche consumando scarafaggi.

Il caffè pre-macinato come quello che si trova abitualmente nella maggior parte dei supermercati contiene una certo numero di scarafaggi. Una certa percentuale di chicchi di caffè viene spesso contaminata da scarafaggi o altri insetti. Solitamente non possono essere rimossi del tutto. Quindi vengono semplicemente tostati durante il processo industriale e macinati insieme ai chicchi di caffè. La maggior parte delle autorità sanitarie preposte nel mondo permette una certa quantità di parti di insetti nel nostro cibo.

Il noto dottore dopo diverse indagini inoltre ha scoperto che alcune persone che lavorano nell’industria della lavorazione del caffè spesso diventano allergiche agli scarafaggi come risultato del costante contatto con i chicchi del caffè contaminato. Come appena accennato, la clip rilasciata dal medico è diventata virale nei social sconvolgendo gli utenti di tutte le piattaforme in cui è stato trasmesso, i quali hanno cominciato a rilasciare numerosi commenti di ogni tipo scandalizzati dalla scoperta del dottore.