Come capire quando le uova sono buone o brutte all’interno: ecco il trucco

Che sia una frittata, una torta oppure una carbonara dell’ultimo minuto le uova sono  l’ingrediente fondamentale per molti piatti in cucina. Capita molto spesso però che vengano dimenticate e prima di utilizzarle è necessario verificare che siano ancora buone. Oggi vi spieghiamo alcuni trucchi per capire se le uova sono fresche. Sulla carta, l’uovo ha una durata di circa 28 giorni dal momento della sua deposizione. Ma il nostro consiglio, è di consumarle nell’arco di 15-20 giorni al massimo, per preservare anche al massimo le sue proprietà organolettiche.

Le uova che acquistiamo al supermercato riportano ormai da anni per legge sulla confezione e sul guscio la data di scadenza. Molti produttori, inoltre, aggiungono anche la data di deposizione delle galline. Con queste informazioni abbiamo generalmente tutti gli elementi per capire se le nostre uova sono ancora buone o meno, ma cosa possiamo fare se la confezione originale è stata buttata, il codice sulle uova è sbiadito oppure le abbiamo acquistate da un contadino? Ecco oggi grazie al nostro articolo capiremo se le uova sono fresche, grazie a dei semplici trucchi.

Il primo tra i trucchi che andremo ad utilizzare, sembra più un esperimento da scuola elementare, invece è uno dei modi più attendibili per verificarne bontà e freschezza. Il principio è molto semplice dietro a questo trucco, è che più un uovo è vecchio, più aria entrerà all’interno grazie al guscio poroso, più galleggerà facilmente. Per controllare le uova basterà inserirle in una ciotola contenente acqua. Se l’uovo affonda e rimane sul fondo della ciotola risulterà freschissimo e può essere consumato anche crudo. Se inizia a risalire, mettendosi in piedi meglio cuocerlo bene, se, invece, galleggia del tutto meglio evitare di utilizzarlo.

Un altro trucco tra la  nostra carrellata su come capire se le nostre uova siano  fresche non può mancare la tecnica della speratura e della mobilità del tuorlo. Nel primo caso, il nostro uovo va osservato con attenzione, preferibilmente contro luce: più l’uovo sarà fresco, meno aria conterrà al suo interno. Osservato contro la luce di una semplice lampadina, quindi, la camera d’aria al suo interno dovrà essere il più piccola possibile e l’ombreggiatura, quindi,dovrà essere estesa per tutta la sua superficie.

Nella seconda tecnica, invece, basterà agitare il nostro uovo: se non sentiamo nessun movimento è un ottimo segnale, perché l’albume al suo interno è ancora molto denso e attutisce il rumore, viceversa se sentiremo il rumore del tuorlo contro il guscio, vorrà dire che il nostro uovo non è più fresco.