Lucidare il nostro lavello alla perfezione con un semplice trucco casalingo: ecco quale

Durante le giornate molto calde, succede spesso che dal lavandino provengano cattivi odori, quasi nauseanti. Per contrastare questo problema, in commercio ci sono molti prodotti specifici, ma la maggior parte di questi sono soltanto dei prodotti a base di sostanze chimiche. Dunque, la soluzione migliore è sicuramente quella di optare per soluzioni casalinghe, economiche, che possiamo usare anche per lucidare il lavandino, ma soprattutto che non abbiano un impatto negativo sull’ambiente.

Vediamo insieme dei semplici metodi da seguire ed alcuni consigli utili su come eliminare i cattivi odori dal lavandino in maniera del tutto ecologica. Prima di ciò cerchiamo di capire le cause e come prevenire il problema. Quali sono le cause dei cattivi odori? La causa principale di questi nauseanti odori siamo noi. Sì, perché il forte odore che viene emanato dagli scarichi del nostro lavello, è frutto delle nostre cattive abitudini, che senza accorgercene mettiamo in pratica tutti giorni. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Innanzitutto, abbiamo i residui di cibo, i quali rappresentano la causa principale. Dunque, è di fondamentale importanza pulire bene piatti e tegami prima di metterli a mollo nel lavello ed utilizzare un filtro. La seconda causa riguarda i detersivi. Poiché, l’uso costante di saponi e detersivi, libera molte sostanze chimiche, le quali tendono a depositarsi nelle tubature sotto forma di grasso e con l’andar del tempo vengono sprigionati fastidiosi olezzi. Come ultima causa troviamo l’acqua stagnante. Questo perché in alcune zone delle tubature, l’acqua tende a ristagnare, favorendo, la proliferazione di muffa e batteri.

Quali sono i rimedi naturali per combattere i cattivi odori del lavandino. Vediamoli in seguito. Come accennato sopra, in commercio si trovano tantissimi prodotti che promettono di risolvere il problema, ma purtroppo si tratta di prodotti chimici, i quali potrebbero avere delle ripercussioni sulla nostra salute e sull’ambiente. Vediamo invece quali sono le alternative eco-friendly. Bicarbonato e sale grosso: Versare nello scarico del lavello una pentola di acqua bollente dove avrete sciolto almeno 5 e non più di 7 cucchiai di sale grosso ed altrettanti di bicarbonato di sodio. Questo aiuterà notevolmente a far scomparire cattivi odori e batteri.

Aceto e sale grosso: Il sale grosso può essere efficace, anche quando viene utilizzato con l’aceto. Basterà far bollire 2 litri di acqua, aggiungerci dell’aceto e alcuni cucchiai di sale grosso ed infine, versare il composto nello scarico poco alla volta. Attenzione, è molto importante aspettare un’ora tra di una dose all’altra. Olio essenziale di lavanda: Una valida alternativa è quella di utilizzare degli oli essenziali. Basterà sistemare un batuffolo di cotone nel foro del lavandino e bagnarlo soltanto con qualche goccia di olio essenziale di lavanda(mi raccomando non esagerare con le gocce), il quale è un efficace antibatterico naturale.